Voto a Sona: Il nuovo Sindaco è Gualtiero Mazzi della Lega Nord

In linea con l’andamento nazionale la Lega Nord ottiene a Sona un risultato di grande rilievo anche nelle elezioni Comunali, raggiungendo addirittura il 50.66 % delle preferenze. La Lista Civica L’Incontro di Gianluigi Mazzi ottiene un ottimo piazzamento – assestandosi al 40,67 % delle preferenze – ma non riuscendo a mettere in discussione la vittoria della Lega Nord. La Lista Civica Crescere Assieme Camminare Assieme di Giannantonio Mazzi arriva all’8.67 % delle preferenze.

Le schede bianche sono state 279 (2,57 %), quelle nulle 243 (2,24 %), nessun voto nullo e nessun voto contestato.

A succedere a Bonometti come Sindaco di Sona è pertanto Gualtiero Mazzi (nella foto), attuale Vicesindaco. La rilevantissima cifra elettorale ottenuta dalla Lega Nord testimonia di un forte radicamento sul territorio del Carroccio – dimostrato anche dal risultato della vicina Bussolengo dove pure era antagonista del Popolo della Libertà – ed è anche conseguenza di un trend positivo più ampio che ha portato la Lega ad ottenere risultati di primo rilievo nelle elezioni di Camera e Senato in tutto il centro-nord.

Intanto già si è aperta sul territorio la discussione politica su quale ruolo rivestano ora a Sona sia Alleanza Nazionale – che non ha partecipato alla tornata elettorale comunale lasciando perplessi i propri elettori e i quadri provinciali – che Forza Italia. Che appaiono uscire ridimensionati dal risultato della Lega Nord.

Ottima la performance della Lista Civica L’Incontro, che alla sua prima apparizione nell’agone politico comunale supera il 40 % delle preferenze. Merito sicuramente di un candidato Sindaco credibile e competente e di una squadra di valore. Ovviamente resta forte lo sconforto del gruppo per un risultato che sembrava alla portata. Probabilmente L’Incontro ha pagato un alto prezzo all’election day, che ha costretto l’elettore a doversi esprimere contemporaneamente sia per il Governo Nazionale che per quello locale, situazione che tradizionalmente penalizza le liste civiche, schiacciate dall’inevitabile attenzione dedicata a leader e partiti nazionali.

Buono anche il risultato della Lista Civica Crescere Assieme Camminare Assieme, che – partita come assoluta outsider – ottiene un lusinghiero 8.67 %.

Ci sarà tempo per le analisi sul voto e sulle sue implicazioni, che sembrano in parte modificare gli equilibri politici del nostro Comune. Ora è doveroso augurare al neo Sindaco Gualtiero Mazzi e alla sua lista buon lavoro per i prossimi cinque anni, che saranno fondamentali per la nostra comunità. Come è ugualmente doveroso augurare a coloro che ricopriranno il ruolo di opposizione di svolgere il proprio mandato con impegno qualificato.

Sperando che – smaltite le tossine della campagna elettorale – possa istaurarsi in Consiglio Comunale tra maggioranza ed opposizione un proficuo e necessario rapporto dialettico, pur nel rispetto dei diversi ruoli.