Vince un bando nazionale Diversamente in Danza di Lugagnano, che avvicina persone disabili alla danza

Non è passato molto tempo da quando abbiamo incontrato Giorgia Panetto, fondatrice dell’Associazione Diversamente in Danza (LEGGI L’INTERVISTA). Ed è trascorso pochissimo tempo da quando Diversamente in Danza ci ha emozionati al Teatro Romano e alla Granguardia di Verona (LEGGI IL SERVIZIO).

Il gruppo è nato nel 2002 dall’idea di Giorgia, una nostra compaesana di Lugagnano, di avvicinare persone diversamente abili al linguaggio della danza, ma anche di sensibilizzare al tema della disabilità chi partecipa ed è attivo nel mondo artistico. Diversamente in Danza, che conta più di cinquanta ballerini e ballerine, è diviso in quattro sottogruppi (Lugagnano, Grezzana, Colognola e Fumane), ed ognuno ha le proprie componenti, caratteristiche, peculiarità, come le tonalità di un quadro: ogni sfumatura ha il suo significato, la sua importanza, ed è grazie ad ogni singola sfumatura che il quadro diventa originale, unico.

Il punto di forza del gruppo coreutico non consiste solamente nello spettacolo sul palcoscenico, ma anche nei valori della cultura e dell’associazionismo, pilastri importanti per la competitività del nostro territorio.

Diversamente in Danza è stata una delle 57 realtà imprenditoriali sul territorio nazionale vincitrice dell’edizione 2016 di Funder35, il bando promosso da 18 fondazioni bancarie italiane e dedicato a contrastare la fragilità dell’imprenditoria culturale.

Il bando annuale Funder35 è rivolto alle organizzazioni culturali senza scopo di lucro, composte in prevalenza da under 35 e impegnate principalmente nell’ambito della produzione artistica e creativa in tutte le sue forme, da quelle tradizionali a quelle di ultima generazione o nell’ambito dei servizi di supporto alla conoscenza, alla valorizzazione, alla tutela, alla protezione, alla circolazione dei beni e delle attività culturali.

Il direttivo di Diversamente in Danza (nella foto) è composto da tre membri under 35 su cinque. Nella foto da sinistra a destra: Giulia Olivieri (consigliere), Giorgia Sordina (tesoriere), Giorgia Panetto (presidente), Melissa Mingoni (vicepresidente) e Federica Brutti (consigliere).

Il nostro territorio si manifesta di nuovo ricco di realtà imprenditoriali, culturali e associative di rilievo e motivi di orgoglio.