Via don Fracasso a Lugagnano: abbandonata

Ascolta questo articolo

Via don Fracasso, Lugagnano. Venne intitolata ad un parroco della seconda metà del 1800, maestro di scuola elementare, che tanto fece per la comunità di Lugagnano. Per chi non conosce la via è quella posta sul lato destro della chiesa di Lugagnano, che congiunge la via principale Cao Prà con tutta la zona parrocchiale, la canonica, la scuola Materna, il parco giochi, il campo di calcio.

 

L’anno è il 2007: sui giornali locali l’Amministrazione Bonometti dichiara ormai prossimi gli interventi di asfaltatura nella via Fracasso. Iniziano infatti i lavori; vengono alzati i chiusini e le caditoie di raccolta acqua piovana di circa 3 centimetri rispetto all’asfalto e rispetto al piano stradale. Vengono fatti dei lavori di sistemazione dell’impianto di illuminazione intervenendo, e sono ancora visibili, con un taglio del manto tra i pali di illuminazione, sia sulla via fino all’incrocio con via Kennedy, sia nella laterale Via Montegrappa.

 

Sta di fatto che i residenti e non, visto che ogni giorno centinaia (se non migliaia) di persone portano i figli a scuola e frequentano le strutture parrocchiali, aspettano con ansia la stesura dell’asfalto. Lo aspettano per l’anno stesso, lo aspettano poi nel 2008, nel 2009, nel 2010 e ora, aprile 2011, aspettano ancora. E in questi quattro anni?

 

Semplicissimo, ogni volta che piove l’acqua non viene assorbita nella caditoie in quanto sono poste ad un altezza superiore. L’unico chiusino che potrebbe assorbirla, stranamente lasciato sullo stesso piano, è intasato da anni, non è stato pulito e non smaltisce l’acqua. Ne conseguono pozzanghere infinite, strada completamente coperta di acqua (nella foto), impraticabile per i pedoni e pericolosa per le auto che passando non vedono le buche e bagnano i pedoni.

 

Senza dimenticare le buche! Sì perché in quattro anni di attesa l’acqua ha eroso l’asfalto e le buche su questi trecento metri di strada sono infinite. Auguriamoci che finalmente venga raccolta questa segnalazione e che vengano completati i lavori, iniziati nel 2007.