Verona allo specchio: Dieci video racconti sui Maestri veronesi nella collezione della Casa Museo Palazzo Maffei

Nato in tempi di chiusure forzate, “Verona allo Specchio” è il progetto online di Palazzo Maffei–Casa Museo che ripercorre la storia dell’arte veronese all’interno della collezione Carlon ed esprime l’amore del collezionista per la sua (e nostra) Verona.

Dopo aver seguito, lo scorso 26 marzo, il primo, acuto, racconto di Luca Carlini dedicato ad Altichiero da Verona (disponibile online sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Palazzo Maffei) sono almeno due i buoni motivi per aspettare i prossimi nove appuntamenti online, a cadenza mensile.

Il primo è il piacere di riconoscere, tra storie note e storie meno note dell’arte veronese, la peculiarità dell’identità veronese, capace di distinguersi e rendersi autonoma dalla vicina Venezia, per secoli indiscussa capitale dell’arte e della cultura a livello mondiale.

Il secondo è la magia di ascoltare un mini racconto dalle sale di questo splendido museo: al primo ascolto, viene spontaneo seguire l’istrionico oratore tra aneddoti, curiosità e riferimenti storici; al secondo, la vista prende il sopravvento ed è bello perdersi nell’atmosfera di questo Palazzo che trasuda Storia e ospita una sontuosa collezione di oltre 350 opere.

Altichiero da Verona, protagonista del primo video racconto

Non lo nego: prima di ascoltare il primo video-racconto di Palazzo Maffei, non sapevo chi fosse Altichiero da Verona. Accompagnata piacevolmente nella storia da Carlini, scopro che fu artista importante alla corte dei Della Scala a Verona, quanto dei Carraresi a Padova. Pittore rapito dalla figura del Petrarca, che ritrasse più volte e amato dai poeti tra cui Ezra Pound e Zbigniew Herbert. La sua pittura riprendeva Giotto ma con una personalissima, ed estremamente moderna per il tempo, interpretazione di architettura, prospettiva ed abiti. Altichiero è testimone di un’epoca che va a concludersi e di una nuova, l’Umanesimo, che va a sbocciare. Una stagione di gotico cortese di cui Verona fu capitale in Europa.

I protagonisti dei prossimi video racconti

Il prossimo appuntamento è intitolato “Il potere dell’arte: Giovanni Badile pittore e funzionario”. A seguire, Scarlini si dedicherà a Zenone Veronese tra Girolamo dai Libri, Raffaello e Correggio; Bonifacio de Pitati e il trionfo della storia dell’arte; Jacopo Ligozzi con la sua danza macabra interprete della Controriforma; Alessandro Turchi detto L’Orbetto, un istante dal barocco; Simone Brentana o le seduzioni del colore; Giambettino Cignaroli un artista e la sua Factory per finire con ll lume di Verona: un ritratto di Scipione Maffei.

Luca Scarlini nel corso di una delle sue videolezioni.

Casa Museo Palazzo Maffei: dove si trova

Un percorso museale con oltre 350 straordinarie opere d’arte creato all’interno di Palazzo Maffei, prestigioso edificio barocco affacciato su Piazza delle Erbe, le cui vicende si intrecciano con quelle dello straordinario intellettuale che fu Scipione Maffei. Questo il sito del museo.

Chi è Luca Scarlini

Luca Scarlini è un noto ed apprezzato storico del teatro, saggista, divulgatore e giornalista fiorentino.