Venerdì al via la decima edizione di Sona FilmFestival “La montagna si proietta in collina”

Venerdì 20 gennaio, presso il Teatro Parrocchiale di Sona, inizia la ormai tradizionale rassegna sulla montagna Sona FilmFestival “La montagna si proietta in collina”, giunta ormai al traguardo della decima edizione.

Si tratta di un appuntamento ormai consolidato che incontra l’interesse degli appassionati nel promuovere e diffondere la cultura di montagna attraverso eventi dedicati alla proiezione cinematografica, cortometraggi, documentari, incontri con ospiti illustri ed alpinisti dediti all’esplorazione delle montagne più conosciute ma anche alla montagna minore, quella rurale dove la vita scorre lentamente seguendo i ritmi dettati dalla natura.

In questi anni, l’associazione è riuscita a portare a Sona alpinisti di fama mondiale tra i quali Fausto De Stefani, Silvio “Gnaro” Mondinelli, Maurizio Giordani e altre personalità dell’ambiente alpinistico veronese e non solo.

In alcune occasioni la montagna è stata raccontata attraverso forme musicali e teatrali grazie alla partecipazione di attori e musicisti che hanno saputo raccontare esperienze di montagna attraverso il loro “occhio” artistico.

Molto apprezzati sono stati gli appuntamenti dedicati ai viaggi, avventure e conquiste dei “Sonesi” nei quali, gli ospiti residenti nel comune, hanno raccontato il loro personale modo di viaggiare ed il loro rapporto con la montagna.

Tutto questo è stato organizzato nel corso degli anni da uno sparuto gruppo di amici accomunati dalla passione per la montagna, convinti che “l’occhio esplorativo” non debba mai arrestarsi, che grazie al loro personale impegno hanno regalato ai cittadini di Sona delle serate interessanti e dense di significati anche sotto il punto di vista sociale nel promuovere iniziative benefiche devolvendo l’incasso delle serate di volta in volta ai vari progetti sostenuti dai protagonisti degli eventi.

Le dieci rassegne sono state realizzate anche grazie ai contributi economici da parte dell’Amministrazione Comunale e di affezionati sponsor quali Gioielleria Apostoli, CassaPadana, Lazzazini Pneuservice, L’Avis di Sona, Campobase Sport, e da quest’anno l’Azienda Vinicola Poggio delle Grazie.

Si parte, come si diceva, venerdì prossimo 20 gennaio con “Vinterys” di Skule Eriksen (durata 25’); “Ale’ Bigia Ale’” di Ugo Slomp (durata 25’) e “Trasumanza della pace” di Roberta Biagiarelli, con Gianni Rigoni Stern (durata 50’).

Venerdì 27 gennaio è la volta di “Marghè Marghier” di Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino (durata 52’) e “La mano e la voce” di Anush Hanzehian (durata 50’).

Venerdì 3 febbraio verrà proiettata “La grande conquista” di Luis Trenker (durata 95’).

Venerdì 10 febbraio “La stazione di posta” di Carlo Malacchini (durata 16’) e “A la vita” di Sandro Gastinelli e Marzia Pellegrino (durata 95’).

Venerdì 17 febbraio “Ai confini dell’Ironman nel vento della Sierra Madre Messicana – 5 Ironman no stop” con Giampaolo Bendinelli “Papo” (durata 45’) e “C’è gente strana che quando piove non va nei boschi” di Andrea Colbacchini con Francesco Bressan ed i promotori “Vaghe Stelle” (durata 45’).

E’ previsto un biglietto unico a 5 € per tutte le serate tranne l’ultima, quella di venerdì 17 febbraio, ad l’ingresso gratuito.

Qui sotto il VIDEO PROMO della decima rassegna.