Venerdì 18 marzo a Sona sempre zero ricoverati per Covid. Zaia: “Giusto chiudere lo stato di emergenza”

Il dato Covid elaborato dall’Ulss 9 di oggi venerdì 18 marzo per il Comune di Sona registra 0 ricoverati per Covid. I positivi sono 8 in più (102 casi complessivi).

Elaborazione grafica per Il Baco da Seta del dott. Gianmaria Busatta.

Analizziamo i dati dei Comuni confinanti.

  • Bussolengo oggi non ci sono ricoverati in ospedale per Covid. Si registrano 2 positivi in più (163 casi complessivi).
  • Castelnuovo del Garda oggi i ricoverati in ospedale rimangono invariati rispetto a ieri (1 complessivi). Si registrano 8 positivi in più (99 casi complessivi).
  • Pescantina oggi i ricoverati in ospedale aumentano di 1 rispetto a ieri (1 complessivi). Si registra 1 positivi in meno (109 casi complessivi).
  • Sommacampagna oggi i ricoverati in ospedale calano di 1 rispetto a ieri (1 complessivi). Si registrano 11 positivi in meno (85 casi complessivi).
  • Valeggio sul Mincio oggi non ci sono ricoverati in ospedale per Covid. Si registrano 8 positivi in più (84 casi complessivi).
  • Villafranca oggi i ricoverati in ospedale calano di 1 rispetto a ieri (2 complessivi). Si registrano 15 positivi in più (210 casi complessivi)
  • Verona città oggi i ricoverati in ospedale rimangono invariati rispetto a ieri (19 complessivi). Si registrano 70 positivi in più (1.834 casi complessivi).
Elaborazione grafica per Il Baco da Seta del dott. Gianmaria Busatta.

Nel veronese sono 754 i nuovi casi in 24 ore, con 1 decesso. I ricoveri sono 6 in meno in area non critica (68 totali) e stabili a 4 le terapie intensive. In Veneto da ieri sono 6.061 nuovi casi, con 9 decessi. I ricoveri sono 1 in meno in area non critica (764 totali) e 1 in meno in terapia intensiva (55 totali).

Nel corso del punto Covid di oggi il presidente del Veneto Zaia ha spiegato che, nonostante la crescita dei positivi, “siamo in fase endemica ed il vaccino copre anche l’omicron-2. Il virus è diverso da febbraio 2020. Il problema sono i fragili. Giusto quindi chiudere lo stato di emergenza, è anche un sollievo psicologico. Ma la mascherina in caso di assembramento continuiamo a tenerla, non serve una legge per dirlo”.

Articolo precedenteGiornata mondiale del sonno, che come tutte le cose importanti della vita riconosciamo solo quando manca
Articolo successivoEttore, il figlio Astianatte e la memoria di tutti i padri divisi dalle loro famiglie dalla guerra e dalla violenza
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews