Uno vero spettacolo di gabbiani vicino alla Grande Mela

In questi giorni Lugagnano offre uno spettacolo naturalistico non così consueto. E che merita di essere osservato.

Nel grande campo del “Lollo” a nord della Grande Mela, infatti, si ara il terreno e uno stormo di gabbiani comuni segue il triplice aratro.

2 GabbianiIn mezzo a loro si può intravvedere anche qualche airone guardabuoi che si sta diffondendo anche in Italia, mentre un tempo era solo occasionale.

Nell’aratura la terra viene rivoltata e i lombrichi, altri vermi e insetti vengono portati allo scoperto diventando facili prede. I gabbiani sono prevalentemente carnivori ma mangiano di tutto, frequentano corsi d’acqua, laghi e stagni ma anche le discariche di rifiuti urbani a cielo aperto e i campi coltivati: per questo sono anche considerati i topi del cielo.

Il grande campo è quello stesso sul quale dovrebbe sorgere un immenso impianto fotovoltaico, avversato da tutti e anche dal Comune di Sona, in merito al quale è ancora aperta la vicenda legale.

.

.

Articolo precedenteLugagnano: presentati alla comunità i nuovi chierichetti
Articolo successivoDegustazione di birre artigianali al Master di Slow Food a Pastrengo
Luigi Tacconi
Vive a Palazzolo dalla nascita (10.9.1939). Laureato in Scienze Agrarie a Bologna, ha una moglie e due figlie. Ha operato nell’Amministrazione comunale di Sona per vent’anni, dapprima Consigliere, poi Assessore e infine Vicesindaco. Appassionato di scienze, natura, tradizioni e storia locale, raccoglie fotografie di persone di Palazzolo e redige alberi genealogici. Ha partecipato alla stesura delle pubblicazioni “Sona, appunti di storia”, “Lugagnano, Palazzolo, S. Giorgio, Sona” , volumi primo e secondo. Fa parte dell’Associazione La Torre di Palazzolo e del Gruppo di Ricerca per la Storia Locale della Biblioteca comunale. Nel 2006 ha iniziato la collaborazione con il Baco da Seta.