Università popolare di Sona: Il sindaco Mazzi proroga (nuovamente) l’incarico di rettore a Nora Cinquetti

Il biennio di incarico quale rettore dell’università popolare di Sona di Nora Cinquetti, che già è al suo terzo mandato, sarebbe dovuto scadere ancora con l’anno accademico 2021.

Nel luglio dello scorso anno, invece, la giunta del sindaco Mazzi aveva invece deciso di non procedere con le elezioni previste per la scelta di un nuovo rettore ma di prorogare l’incarico a Nora Cinquetti a tutto il 2022 in quanto, si leggeva nella delibera che stabiliva la proroga, “a causa dell’emergenza pandemica non è stato possibile nominare i membri del comitato di gestione dell’anno accademico 2020/21, organismo propedeutico e necessario per l’elezione del rettore dell’università popolare”.

Passato un anno, torna la proroga. Con delibera di giunta n. 59 del 14 giugno il sindaco Mazzi ha, infatti, deciso di prorogare per un altro anno accademico l’incarico alla Cinquetti. Incarico che anzi viene ulteriormente prolungato portandolo fino all’ottobre 2023.

“L’organizzazione dei corsi e delle attività dell’Università Popolare – viene scritto nella proposta che accompagna la delibera – è tutt’ora fortemente condizionata dagli effetti della pandemia Covid 19, con ripercussioni sul numero delle iscrizioni, che pure ha visto nell’ultimo anno accademico un consistente incremento. Il Comitato di Gestione dell’Università Popolare, nella propria riunione del 1° giugno 2022, considerata la situazione di transizione dell’Università stessa, ha proposto l’ulteriore proroga dell’incarico dell’attuale Rettrice Sig.ra Nora Cinquetti per il prossimo anno accademico 2022/2023, per consentire, attraverso l’apporto dato dalla sua speciale esperienza di coordinatrice delle varie iniziative ed attività dell’Università Popolare, di condurre l’Università stessa al raggiungimento degli standard funzionali precedenti la pandemia”.

La delibera prevede anche, come si diceva, che il prossimo anno il nuovo rettore che verrà eletto entri in carica il primo ottobre, “per garantire nel periodo tra l’elezione e l’inizio dei corsi dell’anno accademico 2023/2024 l’adeguato passaggio di consegne inerenti il funzionamento e le varie progettualità dell’Università Popolare”.

Una proroga che porta ad otto anni la durata dell’incarico di rettore a Nora Cinquetti. Salve nuove proroghe.

Articolo precedenteI quarant’anni del Mundial di Spagna, Enzo Bearzot ed un’Italia differente
Articolo successivoSindaci in guerra. Temistocle Raineri, il sindaco-generale del Comune di Sona nel primo conflitto mondiale
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews