Università popolare di Sona: Definito il programma del nuovo anno accademico

I numerosi partecipanti ai corsi dell’università Popolare di Sona troveranno, a settembre, un programma ancora più ricco e con la possibilità di seguire, almeno parte delle lezioni, online.

Le quote di iscrizione sono state mantenute popolari, in linea con l’obiettivo dell’amministrazione comunale di allargare il più possibile l’accesso ai corsi.

È dei giorni scorsi la deliberazione dei corsi del nuovo anno accademico, che spaziano dall’arteterapia e rilassamento nel parco alla letteratura, dall’assaggiatore di vini alle composizioni floreali, dalla cultura araba al disegno, dallo yoga alle lingue straniere, passando per la conoscenza del territorio veronese, con teoria e visite guidate.

“Anche quest’anno rinnoviamo e rilanciamo il nostro fiore all’occhiello culturale: l’università popolare che si è adattata benissimo al nefasto periodo che abbiamo attraversato, organizzando corsi prevalentemente on line, e che è praticamente unica nel panorama delle d’università del tempo libero della provincia — dichiara Gianmichele Bianco, assessore alla cultura —. Prendendo spunto dall’esperienza positiva, manteniamo moltissimi corsi online per soddisfare la richiesta degli studenti che così riescono a seguire le lezioni, conciliandole con i propri impegni personali, e ampliamo ulteriormente il programma”.

Oltre ai consueti e rodati corsi, infatti, quest’anno sono stati inseriti anche il gioco degli scacchi, nuovi corsi di letteratura, tra cui quello sui giganti della letteratura Russa, nuovi corsi di relazione, rilassamento e psicologia, corsi di fisica e astronomia e molto altro ancora.

Il libretto dei corsi ed i moduli per le iscrizioni saranno presto disponibili sul sito del Comune di Sona. A settembre poi vi sarà la presentazione pubblica del nuovo anno accademico.