Un’intera comunità al lavoro per pulire il territorio nella due-giorni ecologica di Sona

Ascolta questo articolo

Sabato 21 e domenica 22 ottobre si sono svolte le due Giornate Ecologiche del Comune di Sona. Un evento fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, il Gruppo Scout di Lugagnano, i Gruppi Alpini e il S.O.S di Sona.

Nonostante l’insistenza di pochi (o tanti?) incivili che, in barba a qualsiasi regola sulla raccolta differenziata continuano a riversare su strade, fossi e scarpate del nostro territorio tonnellate di immondizie, perchè impegnarsi in una raccolta rifiuti pubblica? Perchè dedicare un weekend  ad un lavoro paziente e faticoso che apparentemente non da alcuna soddisfazione e anzi ti carica di ulteriore fatica proprio quando potresti startene comodo a casa tua, sul tuo divano a riposare, a guardarti un film o il derby di Verona?

Ci sono delle risposte. Sì, ci sono! Ci sono le risposte che le quattro frazioni del Comune di Sona assieme hanno dato in questi due giorni. C’è il segnale che il Gruppo Scout di Lugagnano, unito nella giornata di apertura della nuova stagione, ha voluto dare. Poco partecipate a dire il vero da parte dalla cittadinanza, ma per i vari gruppi che si sono alternati alla Bulgarella a Guastalla, al Vajo della Pissarola a Palazzolo, sulla strade di San Giorgio in Salici e su quelle di Lugagnano non hanno costituito un problema di numeri mancanti, quanto piuttosto una preziosa ed appassionata risorsa di forza lavoro.

Perchè ne vale la pena? Perchè ti ritrovi sulle strade di San Giorgio assieme agli alpini e scopri che non ci sono solo Alpini di San Giorgio, ma ci sono anche quelli di Lugagnano o di Palazzolo. Perchè quando carichi un vero e proprio camion di immondizia e ti volgi indietro a vedere dove erano state ammassate vedi un area pulita, finalmente sgombra dalle miserie umane e ri-donata alla natura. E questo da gioia. Perchè, al di là di qualche giusto commento appesantito dalla frustrazione, vedi che nessuno si tira indietro e a testa bassa lavora sodo. Perchè vedi persone che non ne fanno una questione di essere di Lugagnano o di Palazzolo o di Sona o di San Giorgio in Salici. I territori da pulire sono di tutti. E sono tesoro di tutti.

Perchè lavori al fianco di amministratori che si mettono in gioco in prima persona. Perchè trovi la partecipazione entusiasta di una bellissima realtà come il Gruppo Scout, che ha voluto lanciare un messaggio dentro e fuori di se partecipando ad una iniziativa di grande valore etico. Perchè vedi i genitori assieme ai figli a lavorare sodo tra le sterpaglie della Bulgarella.

Perchè quando hai finito e ritorni al punto iniziale, ti giri indietro e ritrovi un tunnel dell’Amore che si vede tutto dall’inizio alla fine, splendido nella sua suggestione naturalistica. Perchè lo scempio perpetrato alla Bulgarella, dovè è stato letteralmente devastato lo splendido lavoro di ristrutturazione fatto dal Comune di Sona, è una cosa che colpisce. Prima, all’inizio dei lavori, ma soprattutto dopo. Perchè la soddisfazione per il lavoro fatto ti fa amare ancora di più questa oasi naturale e ti lascia ancor di più amaro in bocca per la tanta ed inutile cattiveria e stupidità. Perchè non è un questione di quanti partecipano. Chiaro, più si è e più lavoro si fa ma anche poche persone, motivate al punto giusto, fanno tantissimo.

Perchè vedi la baita Alpini di Palazzolo che prepara un momento conviviale con coloro che hanno lavorato e la baita Alpini di Lugagnano letteralmente invasa da bambini e famiglie. Perché è bello coltivare la speranza che i nostri figli si appassionino alla cura del territorio in cui vivono ed è bello vedere i genitori che danno loro l’esempio con l’azione.

E’ domenica pomeriggio e dalle 15 scende una pioggia insistente. Benaugurante vista la siccità di questo periodo. Ma è una pioggia ha aspettato che la due Giorni Ecologica del Comune di Sona si concludesse. Quindi tutto è filato alla perfezione. La stanchezza si fa sentire, ma non pesa. Quando in una cosa si mettono le più buone intenzioni anche l’Universo da il suo contributo.

Infine un invito rivolto all’Amministrazione Comunale: facciamo in modo che il weekend ecologico sia istituzionalizzato, con date definite, calendarizzate e stampate a fuoco sul calendario eventi del Comune di Sona. E’ uno stupendo momento di Comunità da vivere!

.