Un sonese condurrà il prossimo Festival di Sanremo. Amadeus, che da ragazzo abitava in via Risorta

Nel 2020 si potrà assistere in televisione al 70° Festival di Sanremo. La RAI ha annunciato che vorrà dare alla popolare rassegna della canzone italiana un taglio celebrativo.

Per la realizzazione di un evento così importante era necessario rivolgersi a un conduttore esperto, che fosse ottimo conoscitore della nostra musica leggera. Quest’anno la scelta non poteva cadere che su Amadeus, che sarà, oltre che presentatore, anche direttore artistico.

Con la conduzione di Sanremo 2020 Amadeus arriva  all’apice della carriera, realizzando così il suo sogno. Un sogno partito da molto lontano, precisamente da… Sona, quando si chiamava semplicemente Amedeo Sebastiani.

Classe 1962, egli trascorse gli anni della giovinezza nel nostro capoluogo, dove risiedeva con la famiglia in via Risorta (nella foto sotto, la sua abitazione era la casa a schiera al centro).

Si diplomò geometra, ma nel frattempo iniziò a farsi le ossa come disk jockey in alcune radio locali veronesi. Nel 1987 andò ad abitare dapprima a Verona e poi a Milano, dove lo aspettava una carriera sempre più ricca di successi.

Siamo orgogliosi, pertanto, che il prossimo Festival di Sanremo  sia presentato da un nostro ex compaesano. Rinnoviamo l’invito che già rivolgemmo alcuni anni fa su questo sito: se qualcuno ha dei ricordi o foto di quando Amadeus abitava a Sona, lo faccia sapere alla redazione del Baco.

Mario Nicoli

About Mario Nicoli

Nato a Verona nel 1956, lavora come medico di base. Dal 2003 è redattore del “Baco da seta”, su cui pubblica articoli che trattano quasi sempre di storia del nostro Comune. E’ presidente del “Gruppo di ricerca per lo studio della storia locale di Sona”, che fa parte della Biblioteca comunale di Sona.

Related posts