Un presepe carico di significati quello della Materna Don Fracasso di Lugagnano

I piccoli della scuola materna parrocchiale Don Fracasso di Lugagnano, guidati dalle maestre, vivono il momento dell’Avvento in modo speciale.

Quest’anno il percorso di riflessione che viene affrontato riguarda il tema dell’identità ed unicità di ogni persona. Il progetto coinvolge i bambini durante l’intero anno scolastico e li porta a sviluppare il valore del rispetto per se stessi, per le altre persone, per gli spazi fisici ed emotivi propri ed altrui.

Di conseguenza imparano che lo stare insieme è accettazione dell’altro, delle sue scelte e dei suoi sbagli, momento per mediare e anche perdonare, come propone il messaggio di accoglienza e amore di Gesù.  Per realizzare l’originalissimo presepe all’ingresso della scuola, ogni famiglia è stata chiamata a creare un personaggio, che ha le sembianze del proprio bambino.

L’omino da mettere nel presepe deve assomigliare il più possibile ai piccoli che frequentano la materna  e deve essere realizzato coinvolgendoli ed utilizzando qualsiasi tecnica e materiale.  Inoltre, all’interno del presepe, vicino alla natività, è stato posto uno scrigno, dove inserire come doni preziosi offerti a Gesù che nasce dei biglietti con dei buoni propositi, pensati da ogni bimbo insieme ai genitori.

Questi buoni propositi devono diventare azioni da mettere in pratica prima che arrivi il venticinque dicembre, aprendo così il proprio cuore e muovendo dei piccoli passi verso la condivisione e l’accettazione di sé e degli altri. Sicuramente un messaggio significativo, che vuole rappresentare anche un augurio per tutti noi, in modo da vivere il Natale e non solo in maniera più autentica e vera, accogliendo le nostre reciproche diversità come qualcosa di unico e prezioso.

Chiara Giacomi

About Chiara Giacomi

Nata a Verona nel 1977, si è diplomata al liceo classico e ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona. Sposata, con due figli, insegna Lettere presso il Liceo Medi di Villafranca. Lettrice appassionata, coordina il Gruppo Lettura della Biblioteca di Sona.

Related posts