L’estate è un’ottima stagione per dedicarsi alla lettura, ma anche le vacanze natalizie non sono da meno.

Se poi c’è di mezzo il Covid-19, che obbliga a molte restrizioni, riducendo la socialità, un libro può rappresentare una vera e propria ancora di salvezza, sia per chi è già un lettore appassionato sia per chi ha scoperto o riscoperto il piacere della lettura proprio durante la pandemia.

Quanto i libri vengano percepiti come beni di prima necessità, durante questo anno difficile segnato dall’emergenza sanitaria, lo hanno dimostrato le file fuori dalle librerie francesi un paio di mesi orsono, quando poco prima dell’imminente lockdown tanti lettori sono rimasti fermi a lungo e distanziati sotto la pioggia, in attesa di entrare per fare scorta di classici e contemporanei.

L’arrivo del Natale, quest’anno ancor di più, può rivelarsi quindi un’occasione perfetta per regalare e regalarsi un nuovo libro, per donare ad una persona amica una storia avventurosa, romantica, rilassante o adrenalinica.

Come ogni anno, questa rubrica entra nell’atmosfera natalizia cercando di offrire alcuni spunti di qualità (dieci in tutto) tra le recenti uscite e non, adatti a lettori diversi per gusti ed età. Per la prima volta si è anche pensato di proporre a tutti i lettori del Baco un sondaggio relativo alle letture preferite del 2020.

Per compilare il sondaggio (anonimo) è sufficiente cliccare su questo pulsante.

I risultati verranno resi noti nell’articolo che solitamente chiude l’anno libresco di questa rubrica, pubblicato gli ultimi giorni di dicembre, dove compare abitualmente anche la classifica dei migliori titoli dell’anno.

Agli amanti di gialli e thriller si segnala “Io sono l’abisso”, l’ultimo libro di Donato Carrisi, con protagonista uno spazzino, che vive nella consapevolezza che i rifiuti gettati via spesso celano le loro abitudini e i segreti più inconfessabili delle persone.

Non un thriller ma una vera e propria indagine è quella al centro de “La città dei vivi” di Nicola Lagioia, che ricostruisce uno dei casi di cronaca nera più sconvolgenti degli ultimi anni. Si tratta dell’omicidio di Luca Varani, avvenuto nel 2016 a Roma, ad opera di due ragazzi benestanti, Manuel Foffo e Marco Prato. Il delitto provocò profonda indignazione perché apparentemente privo di movente e perché condotto con inaudita efferatezza.

Un dono adatto ad un amante della storia è “Fiore di roccia” di Ilaria Tuti, che racconta in maniera scorrevole e molto coinvolgente la realtà  gloriosa ma poco nota delle portatrici carniche, che nel corso della I Guerra Mondiale operarono lungo il fronte, trasportando per mezzo delle loro gerle, lungo sentieri ripidissimi ed impervi, i rifornimenti e le munizioni destinati alle prime linee italiane, dove combattevano i giovani soldati nei reparti alpini.

Qualche anno fa ha avuto grande successo “L’arminuta”, romanzo italiano che narra la storia di una ragazzina improvvisamente restituita alla famiglia biologica da quella adottiva, costretta a convivere con persone che di fatto non conosce, in un ambiente ruvido, dove la povertà e gli istinti determinano ogni azione. “Borgo Sud” di Donatella Di Pietrantonio è l’attesissimo seguito, uscito da circa un mese, con al centro le vicende dell’“arminuta” e la sorella Adriana ormai cresciute, in cui ritroviamo lo stile asciutto e tagliente del precedente romanzo.

Chi ama le biografie storiche, non dovrebbe lasciarsi scappare “Dante” di Alessandro Barbero, noto ai più per gli interventi di carattere storico in tv, all’interno della trasmissione SuperQuark. Per i settecento anni dalla morte di Dante, avvenuta a Ravenna nel settembre del 1321, l’amatissimo storico racconta le varie fasi della vita intensissima del Sommo Poeta, facendoci scoprire gli aspetti più intimi  e curiosi legati alla sua vita familiare, alla sua attività politica e di exul immeritus.

Altra biografia, anzi, autobiografia decisamente imperdibile e appena uscita è “A Promised Land – Una terra promessa” di Barack Obama, in cui l’ex presidente USA svela tanti retroscena della sua vita alla Casa Bianca, legami con amici e nemici, errori e piccole curiosità, che evidenziano alcuni aspetti del ruolo rivestito da uno degli uomini che hanno fatto la storia degli Stati Uniti d’America.

“L’attraversaspecchi – Fidanzati dell’inverno” è il titolo del primo di quattro volumi che compongono una amatissima saga di Christelle Dabos, adatta agli adolescenti che amano fantasy e steampunk. La protagonista è  Ofelia, una ragazza timida ma dotata di due doni assolutamente speciali: può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti.

E’ in libreria anche “L’ickabog” di J.K.Rowling, testo che la mamma di Harry Potter aveva iniziato tempo fa e portato a termine solo durante il lockdown. Racconta la storia dell’Ickabog, una creatura mostruosa e minacciosa del mondo di Cornucopia, che piacerà senza dubbio ai bambini dai sette anni in su e a tutti i fan di HP.

Per i più piccoli ma anche per i grandi amanti dei libri illustrati, grande apprezzamento sta avendo “Il bambino, la talpa, la volpe e il cavallo” di Charlie Mackesy, che racconta l’amicizia tra un bambino, una talpa golosa, una volpe sospettosa e un cavallo gentile.

Infine, gli appassionati di cucina, che vogliono andare oltre la lievitazione della pizza e del pane in cassetta, non dovrebbero perdersi “Cucina botanica” di Carlotta Perego, contenente ricette legate alla cucina vegetale, suggerimenti per organizzare al meglio la spesa e il menu settimanale, ottenendo abbinamenti insoliti ma gustosi e salutari.

Buoni acquisti e buone letture natalizie!