Un gratta e vinci da 500mila euro nella tabaccheria Troiani del centro commerciale La Grande Mela

Vinti 500mila euro nella tabaccheria Troiani all’interno del centro commerciale La Grande Mela. La vincita, che risale a qualche settimana fa ma di cui si ha notizia solo in questi giorni, è stata realizzata con un “gratta e vinci”, dal nome “100X”, del valore di 20 euro.

Chiedo a David Troiani, titolare della tabaccheria, e alla sorella Francesca come sono venuti a conoscenza della vincita.
La società che distribuisce i gratta e vinci ci ha informati con un comunicato che il biglietto vincente è stato venduto nel nostro negozio ed è stato incassato lo scorso 5 ottobre.

Fino a quale importo può pagare direttamente la tabaccheria?
Fino a 500 euro in contanti. Dai 501 ai 10mila euro facciamo direttamente un bonifico. Mentre per vincite superiori si deve presentare il biglietto vincente presso l’ufficio premi di lotterie nazionali a Roma.

Una domanda che si fanno in molti: la tabaccheria ha diritto ad una percentuale sulla vincita?
No, non c’è nessuna percentuale sulle vincite a favore della tabaccheria.

Conoscete l’identità del vincitore?
No, fino ad oggi ha mantenuto l’anonimato. Potrebbe essere un cliente abituale oppure un turista dal momento che nei giorni in cui è stato acquistato il gratta e vinci erano ancora molto numerosi.

Se non ricordo male, in passato ci sono state altre vincite importanti nella vostra tabaccheria.
Sì, in passato c’è stata un’altra super vincita del valore di 728mila euro al Superenalotto e alcune vincite da 100mila e 50mila al gratta e vinci. Quotidianamente si verificano vincite da 500 e 1000 euro.

In questo periodo economicamente difficile vi sembra che ci siano più giocatori che tentano la fortuna o sono meno?
I giocatori sono in aumento, ma crediamo sia soprattutto dovuto al fatto che ci sono molte vincite.

Qual è il vostro pensiero riguardo questa vincita?
Il centro commerciale è frequentato soprattutto da famiglie, una clientela composta da gente che lavora, siamo felici di aver contribuito a far vivere un sogno a persone semplici che ne potrebbero avere bisogno. A volte i sogni diventano realtà. Da noi è successo.

Ringrazio David e Francesca per il tempo dedicatomi e anch’io come loro mi rallegro con il fortunato vincitore sperando che questa somma sia andata veramente a qualcuno che ne abbia bisogno e che ne farà buon uso.

E’ importante però non dimenticare mai l’avvertenza che danno tutti i gestori dei giochi, il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica: “Giocare responsabilmente”.

Nata nel 1975 residente da sempre a Lugagnano, ultima figlia di una famiglia “rumorosa” composta da 5 fratelli, forse per questo mi trovo a mio agio dove c’è compagnia e allegria. Assistente e segretaria in uno studio odontoiatrico da oltre 25 anni. Amo tutti gli animali e detesto chi li maltratta. Adoro leggere, ascoltare musica e andare ai concerti. Sono dinamica e mi piace provare ogni genere di sport, dal paracadutismo allo yoga che pratico da anni. Ho un debole per le persone che si mettono in discussione.