Pallacanestro: un gemellaggio di solidarietà

Ascolta questo articolo

La pallacanestro è uno strumento fondamentale per la crescita dei ragazzi: aiuta a conoscere lo spazio circostante con il palleggio, a condividere il gioco attraverso il passaggio e a puntare verso un obbiettivo, il canestro, dando il meglio di se senza fermarsi ai limiti.

 

Tuttavia al giorno d’oggi le difficoltà e complessità della vita richiedono non solo una forte personalità ma anche la capacità di ritrovare i veri valori: l’amicizia e l’uguaglianza. Nasce così tra l’A.G.B.D. Associazione sindrome di Down Onlus di Verona) e l’Associazione Pallacanestro Lugagnano una proficua collaborazione volta a promuovere una serie di iniziative con lo scopo di eliminare le barriere della diffidenza verso chi è diversamente abile.

 

Il gemellaggio tra queste due associazioni, non è altro che uno strumento per favorire la conoscenza e l’avvicinamento tra queste due realtà attraverso lo sport. Così, mercoledì 9 dicembre, alle ore 17.00 presso l’Hotel Resort di Gardaland le due associazioni, rappresentate dal sig. Giardini Simone per la Pallacanestro Lugagnano e la sig.ra Belfontali Eles per l’A.G.B.D. ONLUS, presenteranno insieme il progetto “Atleti del cuore: un canestro d’amicizia”.



All’evento saranno presenti: gli atleti, dalla categoria minibasket alla prima squadra, il Sindaco Gualtiero Mazzi del Comune di Sona e Verona, l’Onorevole Francesca Martini Sottosegretario di Stato al Lavoro e Politiche Sociali ed infine il Direttore della Curia Diocesana di Verona Don Flavio Bertoldi.