Un anno e otto mesi (ma pena sospesa) per il tentativo di rapina in Valle a Sona

Era un incensurato di vent’anni, veronese, il giovane uomo che la sera del cinque dicembre scorso aveva tentato, assieme ad un complice sedicenne, di rapinare la tabaccheria in Valle a Sona, con in mano un martello, proprio mentre la proprietaria stava abbassando la saracinesca.

Fortunatamente una pattuglia dei Carabinieri aveva notato qualche minuto prima movimenti sospetti di uno scooter con la targa coperta, con due persone a bordo, aveva raggiunto la tabaccheria proprio nel momento del tentativo di rapina e, dopo un prolungato inseguimento, aveva poi fermato i due rapinatori.

Ora la vicenda è arrivata in tribunale e il ventenne ha patteggiato davanti al giudice per le udienze preliminari una pena di un anno e otto mesi, pena che è stata sospesa.

L’altro rapinatore, come si diceva, di anni ne aveva solo sedici.