Tra lettura e scherma medievale: la seconda edizione di Fantavv a Sona ha colpito nel centro

Il 25, il 26 e il 27 maggio scorsi si è tenuta all’interno della splendida cornice di Villa Romani a Sona la seconda edizione di Fantavv, il Festival della letteratura horror, fantasy e d’avventura, a cui io e Giovanni Signorato abbiamo volentieri partecipato. La prima edizione dell’evento si è tenuta l’anno scorso a Bussolengo.

Lo scopo dell’evento era quello di creare un punto d’incontro per gli amanti dei generi letterari, non solo assistendo a presentazioni di libri e incontri con autori, ma anche vivendo i momenti più ludici, di spettacolo, di intrattenimento e di divertimento.

Ciascun partecipante all’evento ha potuto apprezzare le differenti peculiarità della letteratura fantastica, che vanno dalla grottesca e affascinante figura del vampiro all’epica e alla filosofia di Tolkien, da Star Wars a “Il giro del mondo in 80 giorni”.

Fantavv ha attirato e riunito molti appassionati dei generi letterari, e attraverso numerosissimi ed originali giochi in scatola e attività, tra cui la scherma medievale, ha incuriosito anche coloro che non si definiscono amanti della lettura.

Molto soddisfatto ed entusiasta dell’evento anche l’assessore uscente alla cultura Giovanni Bianco:

La bella partecipazione, gli spazi e la nostra Villa Romani come stupenda location dell’evento sono degli ottimi incentivi per riproporla in futuro di nuovo a Sona. In occasione di una terza edizione – continua Bianco – sarà fondamentale ampliare la pubblicità nelle scuole elementari e medie del nostro territorio al fine di stimolare bambini e ragazzi a partecipare ai concorsi letterari che il festival offre”.

“Come riflessione finale – conclude Bianco – sottolineo che abbiamo compiuto non pochi sforzi affinché l’applicazione di tutte le misure di Safety & Security fosse adeguata; credo, infatti, che sia un aspetto da prendere in considerazione a livello nazionale e da riequilibrare, al fine di evitare eccessivi costi e procedure serratissime”.

Ps io e Giovanni Signorato non potevamo non fare una foto in tema Star Wars.

Articolo precedenteMartedì i candidati Sindaci si confrontano a Sona, organizza il Baco
Articolo successivoI pittori di Sona espongono a Lazise, un video per raccontarli
Nato nel 1994 e residente a Lugagnano, scrive per il Baco dal 2013. Con l'impronta del liceo classico e due lauree in economia, ora lavora con numeri e bilanci presso una società di revisione. Nel (poco) tempo libero segue con passione la politica e la finanza e non manca al suo inderogabile appuntamento con i nuovi film al cinema (almeno) due volte a settimana. E' giornalista pubblicista iscritto all'ordine dei giornalisti del Veneto.