“Torneo Castald Old” dedicato ai senior: Sabato a Sona si gioca a rugby per la solidarietà di ABEO

Nel pomeriggio di sabato 9 dicembre, presso lo stadio del West Verona Rugby Union a San Quirico a Sona, si terrà la prima edizione del torneo di Rugby Old denominato “Torneo Castald Old”, patrocinato dal Comune di Sona e riservato alle tre società Veronesi, ovvero Old West Verona Rugby, I Cangrandi Old Rugby Verona e gli Old Valpo Rugby, i cui partecipanti avranno un’età che andrà dai 35 anni a salire, senza limiti.

Ciò che rende davvero speciale questa prima edizione, come ci racconta Bruno Bullio, vicecapitano degli Old West Verona e membro del Consiglio Direttivo, è che in occasione del torneo verrà effettuata una donazione ad ABEO Verona per dare un contributo concreto a tutti quei bambini che purtroppo stanno vivendo dei momenti di sofferenza. ABEO stessa sarà presente al torneo con un proprio stand, dando così a tutti i partecipanti la possibilità di contribuire a questa importante iniziativa attraverso l’acquisto di un pensiero solidale.

“L’idea di questo primo torneospiega Bruno Bullio è nata dal direttivo del Old West Verona Rugby e fin da subito ha visto una risposta entusiasta e partecipativa da parte delle altre società Veronesi, soprattutto perché spinta dal piacere di impegnarsi nel sociale, oltre che nel vivere una giornata di convivialità e divertimento, cogliendo l’occasione per scambiarsi gli auguri di buone feste”.

L’obiettivo è proprio quello di ripetere questo evento ogni anno, a rotazione sui campi delle altre tre società, creando così una tradizione per i prossimi anni a venire.

“Anche la scelta del nome, e la vicinanza al periodo di Santa Luciaprosegue Brunonon è casuale, perché ‘Gastaldo’ è il vecchietto che, nella tradizione popolare Veneta, conduce il carrettino dei regali di Santa Lucia ricca di doni per i bambini. La soddisfazione maggiore è quella di aver ricevuto il pieno sostegno per questa iniziativa sia da parte dell’amministrazione comunale di Sona che da parte di tutti i partecipanti chiamati in causa”.

Come sappiamo, la parola “sostegno” è uno dei principi fondamentali del rugby: per essere efficace, è fondamentale che ogni azione individuale si avvalga dell’aiuto e del sostegno dei compagni, esaltando il collettivo per raggiungere la meta e battere l’avversario. E’ facile intuire, quindi, l’importanza che tale concetto può assumere una volta trasferito nella vita della comunità, ed è proprio questo che Bruno ci vuole esprimere parlando di questa prima edizione del torneo.

Al termine dell’evento, verrà consegnato ad ABEO parte del ricavato, con la presenza dell’amministrazione comunale, a cui Bruno vuole rivolgere un sentito e sincero ringraziamento per la disponibilità e per il sostegno, in particolare al sindaco Gianfranco Dalla Valentina, alla vicesindaco Monia Cimichella e all’assessore allo sport Orietta Vicentini.

Un’ultima cosa da sottolineare è che al termine del torneo non è previsto alcun vincitore e nessuna premiazione, in quanto lo spirito vero di questa bella giornata è che gli unici vincitori saranno il divertimento, la convivialità, la solidarietà ed il sostegno.

Alberto Benedetti
Nato nel 1986 e residente a San Giorgio in Salici, ha da sempre la passione per la lettura e scrittura, in particolare per i libri di viaggio. Adora conoscere nuovi posti, collezionando piccoli oggetti del luogo e provando i piatti tipici. Ama tantissimo lo sport.