TooGoodToGo: Un’App per acquistare il cibo invenduto. E combattere gli sprechi

Si tratta di un modo alternativo, ma efficace, per combattere gli sprechi alimentari. Stiamo parlando di TooGoodToGo, un’applicazione scaricabile sia dall’Apple Store che da Google Play, che da qualche mese si è fatta conoscere anche nel territorio di Sona.

Un’idea nata per salvare il pianeta, puntando sulla sensibilizzazione dei cittadini. Ma, diversamente da altri canali, questo mira all’azione concreta, creando un movimento anti-preco di livello globale, che coinvolga singoli individui, aziende e scuole.

Partendo dal presupposto che ogni anno, in Europa, vengono sprecate circa 47 milioni di tonnellate di cibo, e che forse i consigli per ridurre tale spreco sono, ad oggi, poco seguiti, un gruppo di ricercatori ha pensato di ricorrere alla tecnologia come mezzo per contrastare questa tendenza.

Come? Realizzando una App che connetta il cittadino con negozi e ristoranti che mettono a disposizione il cibo invenduto di quella giornata. Un’idea semplice ma davvero efficace.

Utilizzare l’applicazione è davvero facile, basta registrarsi e specificare in quale zona si risiede per circoscrivere la ricerca.

Non pochi i panifici e le pizzerie presenti sia nel comune di Sona che in quelli limitrofi. Il costo della scatola di cibo che si va ad acquistare è davvero esiguo, si passa dai 3,99 ai 4,99 euro, pagabile con bancomat o carta di credito.

L’unica incognita rimane il contenuto della scatola, in quanto questa conterrà l’invenduto del giorno, il cui prezzo di listino si aggira tra 12 e i 15 euro. Un bel risparmio, quindi, unito alla consapevolezza di contribuire a combattere gli sprechi alimentari, in un contesto di totale sicurezza. La scatola, o sacchetto, acquistato viene infatti preparato rispettando tutte le misure igienico-sanitarie previste per gli esercizi commerciali e viene consegnata al cliente sigillata.

Una bella iniziativa da provare e da condividere, un’opportunità per contribuire, con gusto, al benessere del mondo.