Test antidroga per gli Amministratori di Sona? Arriva la proposta di Lega Salvini e Progetto Comune

Sulla scorta di iniziative analoghe che negli ultimi tempi hanno coinvolto altri Comuni del Veronese, arriva anche a Sona la proposta di sottoporre gli Amministratori comunali ad un test antidroga.

L’iniziativa è dei gruppi consiliari di minoranza Lega Salvini e Progetto Comune.

Nella richiesta inviata al Presidente del Consiglio comunale di Sona Mattia Leoni e al Sindaco Mazzi i Consiglieri Di Stefano, Pesce, Tortella, Bonometti e Ferrari chiedono infatti che il Sindaco e la Giunta si attivino per approvare un protocollo d’intesa con la ULSS 9 Scaligera per consentire di raccogliere su base volontaria un test antidroga con riferimento ai componenti della Giunta e del Consiglio comunale, e che l’esito venga pubblicato sul sito del Comune.

“Il numero sempre più crescente di casi di tossicodipendenza ed il notevole aumento di nuove sostanze stupefacenti – scrivono Lega Salvini e Progetto Comune nella richiesta inviata in Comune – evidenziano come le informazioni sulla droga siano di fondamentale importanza e necessarie per conoscere meglio quali possano essere i rischi e gli effetti legati al consumo di tali sostanze, ma soprattutto capire come muoversi di fronte al problema della tossicodipendenza”.

“Il problema dell’uso di sostanze stupefacenti tra i giovani investe sicuramente anche il mondo della scuola – proseguono i Consiglieri di minoranza – ed è evidente che appartenga proprio alle Amministrazioni comunali, tramite i loro rappresentanti, fornire modelli e stili di vita utili a prevenire e contrastare l’uso di sostanze stupefacenti”.

Il test antidroga che viene proposto, scrivono Di Stefano, Pesce, Tortella, Bonometti e Ferrari, “non può essere obbligatorio ma su base volontaria”, e “risulterebbe come un importante esempio e segnale per i cittadini tutti ed un modo per dimostrare che gli Amministratori di Sona sono coerenti al messaggio ed all’impegno per il contrasto delle tossico-dipendenze”.

Ora si attende la risposta della maggioranza del Sindaco Mazzi, per capire se effettivamente vedremo i nostri Amministratori sottoporsi ad un test antidroga e a pubblicarne, successivamente, gli esiti.

Della crescente preoccupazione per l’uso di sostante stupefacenti tra i giovanissimi sul nostro territorio parliamo con un ampio servizio sul centesimo numero del Baco, in edicola da sabato 2 marzo.

La Redazione

About La Redazione

Il Baco da Seta nasce del 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews

Related posts