Terremoto: aiuti dai genitori del Comune

Il Comitato Genitori di Sona, in collaborazione con il Comune di Sona, ha lanciato un’iniziativa di solidarietà a favore delle popolazioni terremotate, con una lettera a firma del Presidente del Comitato Simone Caltagirone e dell’Assessore Pinotti.

 

Ecco il testo della lettera.

 

Gentili famiglie,

 

a seguito del forte sisma verificatosi recentemente in Emilia Romagna e nei confinanti Comuni della Provincia di Mantova, considerate le notevoli difficoltà in cui versano  migliaia di famiglie, il Comitato Genitori di Sona e l’Amministrazione Comunale, hanno deciso di unificare le forze e contribuire concretamente in favore delle popolazioni colpite.

 

A tal fine, certi di fare cosa gradita, organizziamo una raccolta di derrate alimentari a lunga conservazione che verranno consegnate direttamente all’Amministrazione Comunale di Poggio Rusco (MN), piccolo comune della Provincia di Mantova gravemente colpito. La nostra attenzione rivolta a questo Paese, è nata dalla loro presenza qui a Sona, in un evento musicale organizzato dalla Banda Comunale di Sona.

 

In quella occasione, la Banda Musicale di Poggio Rusco è stata al centro del Concerto, tenutosi nella Sala Consiliare di Sona, riscuotendo grande successo per la professionalità e capacita nell’esibizione strumentale di brani molto importanti unitamente al nostro Corpo Bandistico di Sona.

 

Nei giorni mercoledì 6 giugno dalle ore 8.00 alle ore 14.00 e giovedì 7 giugno dalle ore 8.00 alle ore 16.00, saranno disponibili dei centri di raccolta all’interno delle scuole primarie di Sona, San Giorgio in Salici e Palazzolo.

 

Pertanto, sicuri della Vs. sensibilità verso queste situazioni drammatiche, Vi invitiamo a partecipare all’iniziativa, anche con un minimo contributo, devolvendo generi di prima necessità, quali: acqua naturale in bottiglie plastica, latte a lunga conservazione, biscotti secchi, pane confezionato, pasta, scatolame vario, olio, sale, zucchero ecc.., articoli per l’igiene e alimenti per la prima infanzia (es. scottex e carta igienica, piatti, posate e bicchieri di carta, latte in polvere, pannolini, omogeneizzati ecc…) oltre a tende e coperte.

 

Giovedì pomeriggio, a partire dalle 13.30 abbiamo bisogno di alcuni genitori volontari automuniti per il trasferimento delle derrate dai vari plessi al container che verrà posizionato anzitempo presso il parcheggio di via Donizzetti (di fronte alla Pizzeria Millennium).

All’iniziativa ha aderito anche il Comitato Genitori di Lugagnano, il quale avvisa che nei giorni di martedì 5 (oggi), mercoledì 6 e giovedì 7 giugno dalle ore 8.10 alle ore 12.15 è possibile portare ciò che si vuole donare presso le elementari “Pellico” e presso le medie “Frank”. I beni verranno raccolti nelle sale mense.

 

Anche il Comitato di Lugagnano chiede la disponibilità di genitori per giovedì 7 a partire dalle 13.30 per trasportare con la propria auto le derrate dai due plessi al container posizionato a Sona.

 

Articolo precedenteIl 2 giugno a Palazzolo
Articolo successivoAnche dal NOI di Palazzolo aiuto per i terremotati
Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è tra i fondatori del Baco, di cui è Direttore Responsabile. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nel tempo libero suona (male) la batteria.