Tentata alla Valle di Sona la truffa dello specchietto

Domenica 29 marzo un uomo di una certa età residente nel Comune di Sona si sta recando a San Giorgio per la Messa e la cerimonia della consegna della gavetta alla figlia dell’alpino Corbellari, alla Baita degli Alpini, di cui scriviamo stamattina.

Alle dieci e venticinque giunge alla Valle di Sona e all’altezza dell’ex mulino Rossi vede delle auto parcheggiate a destra.

Mentre supera un’Alfa nera sente un piccolo colpo sordo, ma vede che lo specchietto è a posto e non gli sembra di essere passato così vicino perché si tocchino gli specchietti; pensa che forse qualcosa è rimbalzato per terra e prosegue.

Dopo mezzo chilometro vede nel retrovisore l’auto nera che gli fa i fari e dei segni con la mano e quindi si ferma alla stradina della Centurara.

Scende e dall’Alfa sbuca un ragazzotto che lo apostrofa: “Lei sente un colpo e non si ferma, lo sa che è un reato? Guardi qui il mio specchietto, se vuole chiamo un testimone”. Il nostro guarda e vede lo specchietto con il vetro fuori posto ma il guscio, che dovrebbe aver colpito, senza nessun segno.

Poi guarda la sua auto bianca e vede sullo specchietto di destra un segno nero di gomma che con il dito viene via. Ma, stranamente, il segno nero c’è anche in fondo alla fiancata e la cosa gli sembra parecchio sospetta; capisce quindi che è stato fatto ad arte e si rivolge con decisione al giovanotto: “Non vede che il suo specchietto non ha nessun segno, e io non sono passato così vicino da  toccarlo, lei ha fatto apposta un segno sulla mia auto”.

Visto scoperto il trucco, il ragazzotto sparisce velocemente. Il nostro prosegue il suo percorso e – riferisce al Baco – si rammarica solo di aver agito d’impeto e di non aver avere avuto la freddezza di pretendere di fare la costatazione amichevole o almeno di prendere il numero di targa dell’Alfa nera.

Purtroppo, come abbiamo già scritto in passato, non è il primo di questi episodi di tentate truffe che si registrano nel nostro Comune. Massima attenzione, quindi.

 

 

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews