TAV: Posata l’impalcatura da cinquecento tonnellate del ponte ferroviario tra Sona e Sommacampagna

Nella notte tra mercoledì e giovedì 7 dicembre è stata posata l’impalcatura del ponte ferroviario sulla Strada Provinciale 26 Morenica, tra Sona e Sommacampagna. Si tratta del ponte posizionato a sud del ponte già esistente e su cui transiterà la linea ad Alta Velocità.

Ma in cosa è consistito l’intervento? In pratica l’impalcato del ponte, in ferro e calcestruzzo, che pesa cinquecento tonnellate, è stato realizzato fuori opera e poi posizionato in sede tramite di carrelli comandati da un operatore con telecomando.

L’operazione vera e propria di posizionamento è durata poco più di un’ora, ma sono state necessarie alcune ore prima e dopo per preparare e poi finalizzare l’intervento, il tutto in assoluta sicurezza.

“Se il ponte fosse stato realizzato in opera, invece che solo posato grazie ad un imponente lavoro di ingegneria ad alta specializzazionespiega l’assessore del Comune di Sona Roberto Merzi che era presente all’intervento e che segue per Sona i lavori della TAVprobabilmente la SP26 avrebbe dovuto rimanere chiusa almeno un paio di mesi, eventualità che non sarebbe stata sostenibile dal punto di vista viabilistico”.

Nella sezione speciale del nostro sito dedicata proprio alla realizzazione della TAV a Sona è possibile restare sempre informati su ogni novità che interessa direttamente il nostro territorio.

Francesco Lorenzini
Nato a Villafranca nel 1995, risiede a Lugagnano. Ha conseguito la maturità scientifica presso l'istituto Enrico Medi di Villafranca e la laurea triennale in Ingegneria Gestionale presso l'Università di Padova. Lavora nell'ambito dello sviluppo web e dei software gestionali.