Treni ad alta velocità: proseguono le indagini sul territorio di Sona

Come già abbiamo scritto più volte anche sulla nostra rivista cartacea, dopo molti anni di totale silenzio è ritornato di attualità il tema dell’arrivo della linea ferroviaria ad alta velocità nel nostro Comune, e da qualche mese proseguono le operazioni preliminari della ditta incaricata della realizzazione dell’opera.

Dopo aver effettuato una serie di indagini inerenti la mitigazione acustica, in questi giorni il Consorzio Eni per l’alta velocità “Cepav Due” ha infatti iniziato una campagna di sondaggi geognostici (carotaggio continuo e distruzione di nucleo) che servono per la verifica della falda ai fini della realizzazione dei lavori di insediamento della nuova linea ferroviaria. 

Da Cepav Due specificano che l’accesso ai vari fondi interessati dai sondaggi avverrà previo accordo con il proprietario. Verrà infatti rilasciata una liberatoria ed eventuali danni arrecati alle culture saranno risarciti.

Questa attività viene svolta tra luglio e agosto tramite lo Studio Tecnico Ugo Celotti s.r.l, di Milano, incaricato proprio da Cepav Due.