TAV a Sona: inviate ai cittadini le comunicazioni che anticipano gli espropri

Stanno arrivando in questi giorni ai cittadini di Sona, Lugagnano e San Giorgio le comunicazioni inviate dal Comune di Sona che anticipano gli espropri e le occupazioni temporanee di terreni e immobili per il passaggio della linea ferroviaria ad alta velocità dal nostro territorio. Nell’immagine sotto una delle lettere arrivate, inerente un’occupazione temporanea a Lugagnano.

Si tratta di comunicazioni volute dal Comune di Sona (non risulta che altri Comuni della tratta Brescia-Verona le abbiano inviate) per permettere ai cittadini che verranno coinvolti dal passaggio della TAV di potersi muovere per tempo, anche – se del caso – proponendo delle osservazioni al piano entro il termine ultimo del 25 novembre prossimo. Non sono ancora quindi le raccomandate esecutive che verranno inviate dalle Ferrovie.

Nella lettera che accompagna la comunicazione il Sindaco di Sona scrive che “Il Comune di Sona, al fine di affiancare i propri cittadini, con la presente informa l’avvio della. procedura per la realizzazione dell’opera strategica in oggetto da parte di ITALFERR S.p.A. per conto di RETE·FERROVIARIA ITALIANA – R.F.1. S.p.A. La realizzazione della citata opera prevede l’acquisizione/I’occupazione/I’asservimento di alcune aree di proprietà privata ricadenti nel territorio comunale. L’avvio del procedimento espropriativo è stato pubblicizzato mediante apposito avviso pubblicato sui principali quotidiani, tra cui L’Arena in data 26.09.2014. E’ prevista la facoltà per gli interessati al procedimento di espropriazione / occupazione / asservimento dei propri terreni, di presentare osservazioni che potranno essere inviate entro e non oltre il 25 novembre 2014. Si trasmettono, per opportuna conoscenza e per l’eventuale seguito di competenza, le tabelle relative ai terreni in proprietà con indicati i dati riguardanti le espropriazioni, asservimenti ed occupazioni nel territorio del Comune di Sona”.

Nel frattempo lunedì sera il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità tutte le osservazioni al progetto del passaggio della TAV per Sona, che domani verranno depositate direttamente a Roma dal Sindaco e dall’Assessore Dalla Valentina. Si tratta di un documento di cinquanta pagine, dove vengono segnalate tutte le criticità e le anomalie del progetto da San Giorgio a Lugagnano, consultabile e scaricabile integralmente cliccando qui. 

Sul prossimo numero della nostra rivista pubblicheremo uno ampio speciale sul passaggio della TAV da Sona, con interviste, analisi, prospettive e tutte le mappe dettagliate del percorso sul nostro territorio.