TAV a Sona: cosa succederà al territorio? Venerdì il M5S tiene un’assemblea pubblica

Tiene sempre più banco nella discussione pubblica a Sona il tema dell’arrivo sul nostro territorio dell’Alta Velocità ferroviaria. Il progetto, che era rimasto chiuso nei cassetti ministeriali per dieci anni, di colpo è diventata una vera urgenza e già si parla di aprire i cantieri nei primi mesi del prossimo anno.

L’Amministrazione Comunale di Sona ha già tenuto due incontri – partecipatissimi – sul territorio per spiegare quale sia la situazione allo stato attuale. Il primo incontro è stato il 15 ottobre presso le scuole medie di Lugagnano ed il secondo il 22 ottobre a San Giorgio in Salici. In entrambe le occasioni è emersa forte la necessità di presentare più osservazioni possibili al piano entro la scadenza del 6 novembre.

Un nuovo incontro sul tema ormai rovente è stato organizzato per questo venerdì 31 ottobre dal Movimento Cinque Stelle di Sona.

La serata si terrà in sala consigliare a Sona capoluogo con inizio alle 20.45. Parteciperanno due parlamentari del M5S, Francesca Businarolo e Mattia Farinati; un parlamentare europeo del Movimento, David Borrelli; la presidente del Comitato contro la Tav di Sona Laura Zambaldi ed Erasmo Venosi, Fisico, Tecnico esterno del Comune di Peschiera (recentemente nominato consulente sul tema anche dal Comune di Sona).

Nel volantino che presenta la serata il M5S pone sul tavolo già delle questioni molto pratiche, urgenti e di forte impatto. Espropri di case e terreni: ci saranno vantaggi per i cittadini? Cantieri aperti per 7-10 anni: contribuirà allo sviluppo del territorio? Trenta milioni di euro a chilometro: darà slancio all’economia locale? Cave per l’estrazione di sabbia e ghiaia: sarà sostenibile a livello ambientale? 180 camion giornalieri in transito giorno e notte: ci saranno ripercussioni sulla salute?

E’ stato invitato ad intervenire alla serata anche il Sindaco di Sona Gianluigi Mazzi, che ha assicurato la sua partecipazione.

“Abbiamo pensato la presenza di ospiti – spiega Federico Zanella, capogruppo del Movimento 5 Stelle di Sona in Consiglio Comunale, in merito alla serata del 31 – che potranno allargare efficacemente la visione ristretta e particolaristica che si è avuta fino ad ora nel nostro Comune. È una serata non in antitesi ma a completamento di quelle organizzate fino ad ora dalla Giunta, tant’è che parteciperanno con un ruolo attivo anche il nostro Sindaco, Assessori e Consiglieri. Poiché siamo convinti che di fronte ad un tale scempio va fatto un fronte comune per avere il massimo della forza possibile. Sappiamo di combattere rischiando di perdere, ma se non combattiamo abbiamo già perso”.

Nel frattempo va segnalato che l’Amministrazione Comunale ha creato sul sito del Comune un’apposita sezione dove è possibile prendere visione e scaricare tutta la documentazione inerente il passaggio della TAV nel territorio di Sona.