Tariffa rifiuti: accertamenti in corso

Negli scorsi giorni l’Assessore ai Tributi Meri Pinotti ed il Responsabile del Servizio Ennio Baldo hanno informato, tramite il sito del Comune, che il personale del Servizio Tributi sta verificando tutte le utenze domestiche del Comune di Sona al fine di accertare le evasioni totali o parziali della tariffa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

 

“Si è conclusa da poco una prima fase del lavoro – si legge nel comunicato – durante il quale sono stati verificati tutti i nuclei familiari dei residenti: sono stati emessi oltre 200 accertamenti ed è stato conseguito a un recupero di imposta di oltre 70.000,00 euro, nonché un recupero della superficie tassabile di oltre 20.000 mq. Il lavoro sta proseguendo con il controllo delle superfici dichiarate dai contribuenti, che verranno confrontate con le superfici catastali. In seguito si verificheranno i non residenti attraverso le utenze dei servizi pubblici, le cessioni di fabbricato e altre informazioni a disposizione del Comune. Proseguirà parimenti anche il controllo delle utenze non domestiche che nel 2008 aveva già portato al recupero di molte unità”.



“Questo lavoro di controllo capillare – hanno sottolineato l’Assessore e il Responsabileè stato finalmente possibile grazie alle nuove tecnologie a disposizione del servizio tributi; tecnologie che permettono l’accesso ad informazioni prima non reperibili. Il lavoro svolto dal Servizio Tributi ha sicuramente quale fine primario quello della giustizia sociale, affinché tutti paghino quanto dovuto, ma contribuirà anche a contenere gli aumenti tariffari, come per altro già avvenuto nel 2009”.



Il Comune quindi informa i cittadini che siano consapevoli di trovarsi in una situazione di evasione (superficie tassata inferiore a quella realmente occupata, numero degli occupanti della casa inferiore a quello dei componenti registrati dal servizio tributi… o addirittura evasione totale dalla tassa rifiuti) della possibilità di regolarizzarsi contattando il Servizio Tributi. In tal caso non saranno applicate le sanzioni previste dal regolamento comunale.

 

Articolo precedente"Nessun rispetto per i disabili!"
Articolo successivoParcheggio? A Sona si può tutto!
Mario Salvetti
Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è tra i fondatori del Baco, di cui è Direttore Responsabile. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nel tempo libero suona (male) la batteria.