La strage del Vajont 56 anni dopo. Aldo Mazzi e Gian Carlo Pasquetto da Lugagnano: “Ecco cosa vedemmo in quei giorni di tragedia”

Oggi si commemora la strage del Vajont; i mass media attraverso immagini e video storici ci hanno dato un’espressiva e concreta visione del disastro che sommerse e spazzò via luoghi, paesi e vite. Tra le tante persone che prestarono aiuto e soccorso ritroviamo anche alcuni nostri compaesani di Lugagnano: Giuseppe Moscardo, Aldo Mazzi e Gian Carlo Pasquetto. Ebbero tuttavia compiti diversi. Aldo e Gian Carlo ci hanno raccontato la loro esperienza sul campo.

Riprendono le serate storiche degli Alpini di Lugagnano: giovedì si racconta la vicenda del Generale Maurizio Lazzaro de Castiglioni

“Maurizio Lazzaro De Castiglioni, nato a Milano il 23 marzo 1888 e deceduto a Roma nel 1962 – spiega il Capogruppo degli Alpini di Lugagnano Fausto Mazzi – è stato pluridecorato, veterano della guerra italo-turca e della Prima Guerra Mondiale. Durante la Seconda fu dapprima Capo ufficio operazioni dello Stato maggiore del Regio Esercito, e poi comandante della quinta Divisione alpina ‘Pusteria’. Nel secondo dopoguerra fu Comandante delle forze terrestri alleate del sud Europa (FTASE Land South). La sua è una storia interessantissima, tutta da conoscere”.