Lucrezia Ceriani, da Sona a La Coruña in Spagna: un’esperienza di studio all’estero che può diventare un futuro possibile

Prosegue la rubrica dedicata a raccontare le esperienze nel mondo che fanno i nostri concittadini. La rubrica ha la finalità di dare un contributo per far capire come si vive all’estero per tutti coloro che l’estero lo vedono forse in vacanza o al più in televisione. Questa puntata la vogliamo dedicare alle esperienze di studenti, i cosiddetti giovani della generazione Erasmus, il programma europeo che sostiene lo studio all’estero durante l’università. In particolare raccontiamo di Lucrezia Ceriani di Sona che, da qualche mese, sta facendo un’esperienza di studio in Spagna a La Coruña nella regione della Galizia. Cerchiamo di capire dalla sua esperienza la Spagna nella sua quotidianità.

Matrimoni a Sona, una lunga storia di cambiamenti sociali e famigliari, tra Chiesa e Comune

Il 29 luglio 1934 il Vescovo di Verona Mons. Girolamo Cardinale effettuò una visita pastorale alla Parrocchia di Palazzolo. In risposta al quesito “Costumi e vizi predominanti, se esistono scandali e cosa si è fatto per toglierli” del questionario che il Parroco Don Pietro Fattori dovette compilare ed inviare in Curia Vescovile, in anticipo sulla visita, scrisse: “vi è una tendenza alla maldicenza e vi è qualche inclinazione alla impudicizia specialmente nella gioventù. Purtroppo esiste in parrocchia un concubinato, una donna non sposata convive con un uomo separato. Il predecessore l’ha richiamata, rimproverata e minacciata senza risultato. Lo scandalo è conosciuto pubblicamente.”