Rischio siccità anche per l’agricoltura di Sona. Il Consorzio di Bonifica Veronese: “servono interventi strutturali”

A meno che le previsioni del tempo portino una primavera più fresca e con abbondanti precipitazioni, il timore, fondato, è che la prossima estate veda ripetersi situazioni di carenza idrica con le inevitabili conseguenze negative per le aziende agricole del territorio, e con il rinnovarsi del braccio di ferro con i gestori degli invasi dei bacini idroelettrici delle provincie di Bolzano e di Trento per la gestione del fiume Adige.

A Palazzolo un importante intervento di riconversione irrigua finanziato dal Ministero. Lo esegue il Consorzio di Bonifica Veronese

Il progetto, dell’importo di 20 milioni, comprende tre importanti interventi sul comprensorio, uno dei quali – come si diceva – sul territorio di Sona. Il progetto complessivo è, infatti, finalizzato alla razionalizzazione delle principali derivazioni irrigue dal Fiume Adige nel comprensorio consortile, con ammodernamento dei sistemi di adduzione irrigua