Sul sito del Baco la campagna vaccinale in tempo reale, grazie al monitoraggio del gruppo GEDI

Ascolta questo articolo

Il gruppo GEDI ha lanciato un portale attraverso il quale rende disponibile un aggiornamento costante e in tempo reale dell’avanzamento delle vaccinazioni in tutta Italia. Il portale è anche raggiungibile dalla home page del nostro sito, dove è sempre presente un banner (quello della foto sopra) attraverso il quale monitorare la campagna vaccinale in tempo reale.

Dal 27 dicembre 2020, primo giorno di somministrazione del vaccino in tutta Italia, vengono infatti registrate le dosi consegnate regione per regione e quelle erogate, frazionate tra prima e seconda dose.

L’intero sito è strutturato per garantire in maniera semplice la comprensione dei dati forniti. Non dobbiamo farci spaventare dai numerosi istogrammi e grafici, poiché ognuno di essi ha una lettura agevolata dalle note inserite al di sotto di ciascun grafico, ma anche all’interno dello stesso grafico.

Troviamo ad esempio la carta geografica d’Italia con la ripartizione tra regioni ed è selezionando una di queste che avremo la possibilità di confrontare i dati in merito alle dosi di vaccino consegnate e la percentuale di popolazione vaccinata ad oggi rispetto alla popolazione totale della medesima regione.

Scorrendo il sito l’analisi si fa sempre più dettagliata e i dati riscontrati vengono intrecciati tenendo conto di più fattori come ad esempio la fascia d’età, il genere maschile o femminile, la somministrazione di prima o seconda dose, la tipologia di vaccino erogato.

Proprio in merito alla tipologia di vaccino, per chi ancora non conoscesse le varietà esistenti, vi è una tabella riassuntiva in cui vengono elencati i principali produttori del vaccino e le dosi che essi hanno consegnato alla nostra Nazione. Quelli che tutti oramai conosciamo o abbiamo sentito nominare maggiormente sono la casa farmaceutica Pfizer-BioNTtech e Moderna.

Selezionando il link su uno di essi il sito apre una nuova scheda in cui vengono descritti nella loro composizione e funzionamento tutti questi vaccini, così ognuno di noi potrà farsi una propria idea in merito all’argomento facendo riferimento a fonti scientifiche e certificate e non a pareri anonimi gridati sui social.

Dubitare è umano, sacro ed è lecito porsi delle domande. La chiave è nell’informazione. Capire e comprendere ciò che sta succedendo diventa più semplice e cristallino se ci affidiamo alle persone e agli strumenti corretti.

Non diamo credito solo a chi apre bocca per demolire, cerchiamo di costruire un nostro pensiero critico e decidiamo di scegliere per noi stessi, per i nostri cari e per il bene comune. Anche attraverso il sito del Baco.