Strappato lo striscione AVIS a Lugagnano: l’odiosa stupidità del vandalismo

Continuiamo purtroppo a registrare sul nostro territorio il ripetersi di atti vandalici tanto stupidi quanto odiosi.

L’ultimo in ordine di tempo si è verificato venerdì scorso 3 aprile, il venerdì santo prima di Pasqua, all’ingresso di Lugagnano.

striscione avis strappato lugagnano
Lo striscione dell’AVIS strappato e lasciato nel campo accanto alla rotonda

Sulla rotonda che si incontra arrivando da Verona è appeso da tempo ad una recinzione lo striscione del Gruppo AVIS di Lugagnano, che anche attraverso quel segno – oltre che soprattutto attraverso tantissime iniziative nella comunità e nelle scuole – continua a sensibilizzare la cittadinanza sul fondamentale impegno del dono del sangue.

Ebbene, venerdì sera scorso qualche idiota ha pensato di bene di ‘festeggiare’ il venerdì sera tagliando, strappando e quindi buttando nel campo vicino quello striscione, come si può vedere dalle foto.

Un gesto inqualificabile, che dimostra un assoluto ed intollerabile disprezzo verso l’intera comunità di Lugagnano e verso i tanti volontari che con impegno donano il loro tempo per questa importante missione.

Articolo precedenteSOS di Sona: un 25esimo… tutto da bere!
Articolo successivoL’Assessore Bianco: “Caro Presidente, il Governo non ha raccontato le cose come stanno. E ora ci rimettono i cittadini”
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews