“Sosteniamo il Piedibus su tutto il territorio di Sona”. Dalle minoranze arriva una mozione a sindaco, giunta e consiglio comunale

I consiglieri comunali di minoranza di Scelta per Sona, Sona Domani e Fratelli d’Italia hanno depositato in Comune una mozione finalizzata a sostenere l’iniziativa del Piedibus sul territorio sonese.

“Il prossimo 13 settembre inizia a pieno regime l’attività scolasticascrivono Corrado Busatta, Gianluigi Mazzi, Antonella Dal Forno, Nicolò Ferrari e Luca Vantiniche coinvolgerà migliaia di bambine e bambini, ragazze e ragazzi del nostro Comune e che prevede l’attivazione di complessi servizi dedicati. Nel 2009, ad opera di un gruppo di genitori volontari gravitanti attorno all’IC di Sona, venne fondato il primo Piedibus, che si proponevo come obiettivo, tra l’altro, la riduzione del traffico nelle ore di ingresso alla scuola, la trasformazione del trasferimento a scuola in un momento di socializzazione, la presa di coscienza del contributo che ciascuno, indipendentemente dall’età, può dare all’ambiente privilegiando la passeggiata a scuola al mezzo motorizzato”.

“La bontà di questo progettoproseguono i consiglieri di minoranzaè stata confermata dall’alta adesione nel tempo, dalla riduzione del traffico e quindi dei gas di scarico automobilistico in prossimità degli edifici scolastici, dai dati annualmente riportati sulle ripercussioni positive che la mobilità fisica ha sui bambini che vi aderiscono, dalla sua estensione anche ai plessi scolastici di Lugagnano e di Palazzolo coinvolgendo così nel complesso un numero elevato di famiglie e di volontari e diventando motivo di collaborazione didattica con le scuole”.

Con la mozione Scelta per Sona, Sona Domani e Fratelli d’Italia chiedono, pertanto, che il sindaco Dalla Valentina, la giunta e il consiglio comunale “intraprendano fin d’ora iniziative di promozione e potenziamento del progetto Piedibus tra i genitori e le bambine ed i bambini di tutto il Comune; implementazione del progetto anche a San Giorgio in Salici contando sul consenso goduto dall’attuale maggioranza in questa frazione comunale; sostegno economico, organizzativo e logistico di tale progetto, garantendo supporto alla sicurezza nei diversi percorsi e censimento della segnaletica Piedibus presente sul territorio e sua sostituzione o integrazione, laddove risultasse danneggiata, sbiadita o mancante”.

Questa richiesta, concludono Corrado Busatta, Gianluigi Mazzi, Antonella Dal Forno, Nicolò Ferrari e Luca Vantini, ringraziando i volontari che si impegnano per questa attività, vuole essere un “atto di indirizzo per le prossime attività in modo che il progetto Piedibus possa essere maggiormente valorizzato in tutti i suoi aspetti per il bene delle nostre bambine e dei nostri bambini e della comunità tutta”.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews