SOS: parte il Corso Neo Soccorritori Volontari, quest’anno a Bussolengo. Solidarietà che si forma

Lunedì 26 settembre alle ore 20.45 si terrà la serata di presentazione del corso per Neo Soccorritori Volontari presso la Sala Civica Biblioteca Comunale “L.Motta” in Piazzale Vittorio Veneto 101 a Bussolengo.

L’iniziativa gode del patrocinio dei Comuni di Sona, Castelnuovo D.G, Sommacampagna e Bussolengo, del Centro Servizi per il Volontariato di Verona e della Proloco di Sona.

Per questa edizione del corso S.O.S. è ospite del Comune di Bussolengo. Le lezioni teorico-pratiche si terranno infatti presso la scuola primaria “Beni Montresor”, all’interno della Aula Magna dell’Istituto.

sos Locandina-Corso-Soccorritori-2016-A4-versione-webIl corso è una opportunità che viene data al cittadino di agire una cittadinanza attiva fatta di impegno in prima persona per il bene della propria comunità. E’ un agire che sa donare grandi soddisfazioni e gratificazioni, in un momento in cui è difficile, a volte, trovarle anche dentro di se.

Per partecipare al corso non è necessaria la maggiore età, requisito obbligatorio per prestare poi servizio in ambulanza una volta superato l’esame finale. Nulla vieta che un giovane possa partecipare al corso ancora minorenne e attendere poi la maggiore età per prestare servizio. Dalla fine del corso al raggiungimento della maggiore età non devono decorrere, per ovvi motivi, più di 3 mesi.

Per questioni organizzative è gradita una manifestazione di interesse verso il corso che può avvenire o via mail all’indirizzo corsosoccorritori2016@sos-sona.it (indicando nome e cognome delle persone interessate) o attraverso una preiscrizione on-line non impegnativa che può essere effettuata CLICCANDO QUI.

Un quesito che a volte viene posto all’Associazione: come mai S.O.S. Sona, Associazione nata e attiva nel Comune di Sona tiene corsi anche al di fuori dei confini comunali? La risposta è insita sia nella natura del servizio che S.O.S. presta sia nel suo DNA.

S.O.S. è una organizzazione che presta servizi di emergenza-urgenza sanitaria extraospedaliera su incarico di servizio dell’ULSS22 e per conto della stessa. Per questo motivo il suo raggio d’azione non è limitato ai soli confini del Comune di Sona ma spazia su un ampio raggio d’azione territoriale.

Uno degli obiettivi associativi è quello di poter essere espressione di cittadini provenienti da vari Comuni della provincia di Verona ed è per questo che i corsi di reclutamento si tengono in diverse località limitrofe a Sona, per ovvi motivi di praticità per i partecipanti. Negli anni scorsi sessioni di reclutamento si sono tenute anche a Sommacampagna ed in futuro si terranno anche a Castelnuovo. Quest’anno è la volta di Bussolengo.

Per quanto riguarda il DNA di S.O.S., la rete delle relazioni, delle azioni e delle collaborazioni è insita nella forma mentis dell’Associazione. Nulla di strano che nell’organico dei volontari dell’Associazione non ci siano limitazioni di estrazione territoriale. Quello che conta sono i valori che una persona esprime nella sua azione di volontariato.

Alfredo Cottini
Sono nato a Bussolengo l'8 ottobre 1966. Risiedo a Lugagnano sin dalla nascita, ho un figlio. Sono libero professionista nel settore della consulenza informatica. Il volontariato è la mia passione. Faccio parte da 30 anni nell'associazione Servizio Operativo Sanitario, di cui sono stato presidente e vicepresidente. Per diversi anni sono stato consigliere della Pro Loco di Sona. Amo il mio cappello da Alpino per quello che rappresenta. Ritengo che la solidarietà, insita nell’opera del volontario, sia un valore che vale la pena vivere ed agire. Si riceve più di quello che si dà. Considero la cooperazione tra le organizzazioni di volontariato di un territorio uno strumento utile per amplificare il valore dei servizi, erogati da ognuna di esse, al cittadino