Sona: Nasce lo sportello di ascolto per adolescenti e giovani dai 14 ai 24 anni

Il Comune di Sona inaugura uno sportello di ascolto e di orientamento per le ragazze e i ragazzi dai 14 anni ai 24 anni.

Lo sportello d’ascolto si configura come uno strumento di prevenzione primaria volto a promuovere il benessere psicologico di adolescenti e giovani adulti: uno spazio riservato, gratuito e facilmente accessibile, all’interno del quale è possibile chiedere e ricevere una consulenza psicologica utile per affrontare le situazioni che si presentano nel vivere quotidiano.

Un servizio di consulenza privo di giudizio, al quale rivolgersi per trovare un interlocutore competente e disponibile, lo psicologo Dott. Francesco Andreolli, in grado di dare una prima forma d’aiuto e di orientamento per trovare risposta ai propri interrogativi.

Come spiega la vicesindaco Monia Cimichella “I ragazzi vanno per prima cosa visti, cosa che non sempre gli adulti hanno voglia di fare. Poi vanno guardati e ascoltati. Pensiamo che un momento di colloquio con una persona competente possa aiutare a superare un momento di ansia, a fare uno scatto in avanti. Quando tutto sembra fermarsi, quando tutto sembra cadere e si vedono più nemici che amici. Vogliamo essere uno dei punti di riferimento che i ragazzi possono trovare sul territorio“.

Il progetto va ad arricchire la rete dei servizi presenti sul territorio, attuando interventi di prevenzione tempestivi ed efficaci e la consulenza psicologica breve è uno strumento di intervento psicologico che ha come obiettivo quello di aiutare la persona ad individuare i propri bisogni e le proprie criticità, promuovendo una attivazione della persona per la risoluzione dei problemi.

Il progetto considera lo svolgersi di un percorso di consulenza non superiore a cinque incontri e ci si può rivolgere allo sportello di ascolto per avere indicazioni e suggerimenti su come affrontare problemi o novità della propria vita, lutti, separazioni, per imparare a gestire lo stress ed i conflitti, per fronteggiare le difficoltà scolastiche e relazionali.

I destinatari del progetto sono ragazze e ragazzi dai 14 ai 24 anni e l’accesso allo sportello di ascolto avviene, su prenotazione effettuabile telefonicamente chiamando il n. 3384927372, ogni mercoledì dalle 15 alle 18. Naturalmente per i minorenni è necessaria l’autorizzazione da parte di entrambi i genitori.

L’amministrazione invita i genitori a conoscere lo psicologo che sarà presente allo sportello di ascolto, Dott. Francesco Andreolli, partecipando all’incontro “Ma che cosa hai in testa?” che si tiene mercoledì 15 maggio alle ore 20.30 nella Sala Civica M. Cimichella a Lugagnano.

Si tratta di una serata, gratuita e aperta a tutte e tutti, di confronto tra genitori sul mondo psicologico degli adolescenti, tra incomprensioni, litigi, regole e trasgressioni. Per qualsiasi dubbio o informazione è possibile contattare il Servizio Educativo Territoriale al n. 0456080155 oppure via mail a serviziosocioeducativo@comune.sona.vr.it.

Alessandro Ceradini
Nato nel 1980 residente al Basson da generazioni, ragionerie diplomato all’Istituto Tecnico Commerciale Anton Maria Lorgna. Lavora al Consorzio di Bonifica Veronese da quasi vent’anni. Adora la compagnia, la buona cucina, viaggiare e passare del tempo con i suoi cani. Oltre a scrivere, grazie alle patenti conseguite, realizza video ed immagini con l’uso di droni.