Sona. Nasce la commissione sull’attività agricola, per dare voce alle categorie che gravitano attorno a questo settore primario

Nel consiglio comunale del 30 aprile è stata designata la commissione permanente mista sull’attività agricola nata con l’importante intento di ampliare e diversificare i punti di vista, nell’analisi e nello sviluppo delle proposte, dialogo, studio e suggerimenti di iniziative finalizzate a valorizzare un settore così delicato e importante per il nostro territorio come l’agricoltura.

La commissione che, ha visto il suo primo insediamento verso la fine del mandato dell’amministrazione Mazzi per opera dell’allora consigliere Moletta (ora assessore), è stata rinnovata anche dall’amministrazione in carica capitanata dal sindaco Gianfranco Dalla Valentina ed ha lo scopo di migliorare il rapporto tra amministrazione, cittadini e comparto agricolo, che rappresenta una parte importante dell’economia locale.

Realizzando attività di studio, approfondimento e organizzazione di proposte concrete su particolari materie che interessano lo sviluppo della comunità e del territorio comunale la commissione, che ha un ruolo consultivo, ha il fondamentale intento di dare voce a tutte le categorie che gravitano attorno al settore agricolo, andando dalla produzione di frutta e verdura, l’allevamento di bestiame, agriturismi e molto altro.

Dare voce ad un’agricoltura in cambiamento, che si misura costantemente con nuove sfide: dai cambiamenti climatici alla comparsa di nuove malattie delle colture, dalla corretta gestione idrica alla tutela ambientale, dal controllo sulla qualità della filiera agroalimentare alla rete dei mercati ortofrutticoli, sino all’importanza delle ricerche sperimentali e della raccolta dati per orientare il futuro.

Grazie ad un’importante attività preparatoria dei consiglieri Mirko Girelli e Giuseppe Carcereri, che hanno svolto un grande lavoro per arrivare a questo risultato, la neoeletta commissione rappresenta mix tra diverse esperienze e competenze, arricchito dall’entusiasmo di ben otto giovani nati tra il 1998 e il 2005 e vede la presenza anche di quattro donne.

I componenti sono Michele Bellè, Elena Bertucco, Michele Bianchi, Manuela Briggi, Marta Fasoli, Leonardo Gaspari, Luca Gaspari, Alex Pizzichella, Sofia Toffali, oltre ai consiglieri Corrado Busatta, Giuseppe Carcereri, Mirko Girelli e Gianluigi Mazzi.

L’importanza della commissione – ci spiega il consigliere con delega all’agricoltura Mirko Girelli – è quello di interporsi tra gli agricoltori ed il Comune per parlare ai cittadini, fare da tramite, dare idee utili, fare degli incontri in base alle problematiche, far sedere allo stesso tavolo esperti del settore, confrontarsi, dare informazioni utilizzando anche, per esempio, i pannelli informativi elettronici dislocati sul territorio,  avvertire la cittadinanza sui trattamenti notturni che verranno effettuati. Il tutto anche per far convivere al meglio la cittadinanza con l’agricoltura. Quello agricolo è un comparto che si sta modernizzando molto con nuovi settori che coinvolgono la produzione, il turismo e gli eventi. La tutela del territorio e dell’ambiente è uno dei temi principali e riuscire a fare da filo diretto con la comunità è un obbiettivo che vogliamo raggiungere”.

“La presenza nella commissione di molti giovani è di vitale importanza – aggiunge il consigliere Giuseppe Carcereri -: permette di farli crescere, avvicinare al mondo agricolo, avere idee innovative, lavorare di prospettiva, farli appassionare del luogo dove vivono. L’ottima collaborazione tra maggioranza e minoranza ha fatto sì che la scelta ricadesse più sulle persone che non sui partiti o sulle associazioni. Siamo uno dei pochi Comuni ad avere una commissione sull’agricoltura, è importante che tutti noi lavoriamo e ci impegniamo sulle proposte su cui operare per i prossimi quattro anni.”  

Mercoledì 15, alle ore 20, in sala Carcereri a Sona si tiene una serata molto importante: la prima seduta della commissione. Saranno presentati tutti i componenti e verranno eletti presidente e vicepresidente. A seguire un incontro pubblico di presentazione, aperto a tutti gli interessati del settore ed alle aziende, un modo per presentare la commissione permanente mista sull’attività agricola alla cittadinanza e raccogliere le prime idee, proposte e consigli.

Alessandro Ceradini
Nato nel 1980 residente al Basson da generazioni, ragionerie diplomato all’Istituto Tecnico Commerciale Anton Maria Lorgna. Lavora al Consorzio di Bonifica Veronese da quasi vent’anni. Adora la compagnia, la buona cucina, viaggiare e passare del tempo con i suoi cani. Oltre a scrivere, grazie alle patenti conseguite, realizza video ed immagini con l’uso di droni.