Sona: Lunedì riapre la scuola dell’Infanzia Romani. Il Sindaco: “Verificata la sicurezza”

Con un’ordinanza firmata urgentemente mercoledì 14 ottobre, il Sindaco di Sona Gianluigi Mazzi aveva chiuso l’accesso alla scuola dell’Infanzia “Cav. Romani”, collocata nella villa Trevisani Caldara in centro a Sona capoluogo nei giorni di giovedì e venerdì scorso.

Era infatti stata rilevata una flessione del controsoffitto in cartongesso del salone (nella foto), installato nel 2018.

Dopo aver effettuato un sopralluogo con i tecnici comunali Fabio Dal Barco e Stefano Baciga, il Sindaco Mazzi aveva ordinato con effetto immediato l’interdizione dell’accesso e dell’uso di tutto lo stabile, la sospensione immediata dell’attività scolastica e il divieto di accesso al personale docente ed ausiliario.

A seguito delle verifiche effettuate in questi giorni, la scuola, come annunciato giovedì, potrà regolarmente riaprire lunedì prossimo 19 ottobre.

“Confermiamo l’apertura della scuola per lunedì – indica infatti il Sindaco Gianluigi Mazzi al Baco -. Le verifiche hanno confermato l’ottimo lavoro di ristrutturazione eseguito e che non ci sono pericoli”.

“Come Sindaco, uffici tecnici e scuola – prosegue Mazzi – abbiamo voluto prenderci del tempo perché l’ambiente garantisca non solo la sicurezza ma anche la qualità dello stare in aula. Il controsoffitto in cartongesso presente nel salone manifestava delle imperfezioni e senza attendere ho dato ordine di demolirlo. In due giorni si è fatto tutto e a Natale, senza perdere altri giorni scolastici, completeremo il lavoro, migliorandolo ulteriormente del punto di vista dell’insonorizzazione. I lavori saranno tutti è completamente a carico della ditta che aveva eseguito al ristrutturazione, senza nessun onere alla comunità di Sona”.

“Mi riferiscono di alcuni commenti negativi di persone che non perdono occasione per manifestare sui social la loro assoluta non conoscenza di quanto accaduto – aggiunge Mazzi, con una certa amarezza -: ricordo che il procurato allarme è un reato quindi consiglio sempre di non scherzare con dichiarazioni fuorvianti”.

“Ringrazio i tecnici e il personale del Comune, la dottoressa Federici, la maestra Festa, il personale ausiliario, la ditta che ha lavorato, per aver immediatamente risposto alla situazione, operando con professionalità e nel minor tempo possibile, al fine di garantire la ripresa della scuola ai nostri bambini. E un grazie anche alle famiglie – conclude il Sindaco Mazzi -, che in pochissimo tempo hanno dovuto gestire l’emergenza della chiusura, organizzandosi con i figli a casa”.