“Sona live. Piacere di conoscerti”: sabato 21 settembre una rievocazione storica per promuovere cultura e associazionismo

Radetzky. I tre corpi. L’attacco a sorpresa. I piemontesi. I toscani. Generali imprigionati. Soldati morti. Tutto accadde il 23 luglio 1848. Sempre intenti nel cercare di cogliere l’orizzonte e ciò che racchiude, ci si dimentica di dove poggiano i nostri piedi.

Anche il territorio del Comune di Sona ha, infatti, una storia importante da raccontare. Già due libri (“2° Regg.to Fanteria – Sona 23 luglio 1848”, risalente al 1898, e “Vicende risorgimentali nel Comune di Sona”, pubblicato nel 2016) hanno voluto ricordare questa Storia. E pure il Baco con numerosi articoli ha raccontato quegli eventi che tanto hanno segnato il nostro Comune.

Le associazioni Proloco Sona, Cavalier Romani, Cultura e Rievocazione Imperi hanno però voluto renderla tangibile questa Storia: sabato 21 settembre presso la bellissima Villa dei Cipressi nel capoluogo quello storico 23 Luglio, assieme alle altre battaglie risorgimentali, potrà infatti essere sentito e toccato in una rievocazione gratuita e aperta a tutti.

L’evento, che prende il nome di “Sona live. Nice to meet you. Piacere di conoscerti”, si tiene dalle 10 alle 12, per poi riprendere alle 16 con uno spazio dedicato anche al presente e a tutte le associazioni esistenti sul territorio.

Un momento di arricchimento della propria storia, delle proprie relazioni ma anche dei propri palati: alle ore 20, su prenotazione, sarà possibile infatti degustare una cena a tema Risorgimentale tra gli alti cipressi della Villa. Il menù prevede in apertura risotto alla Sbirraglia, la sbirraglia era una ricetta popolare e diffusa lungo le sponde dell’Adige, grazie a materie prime facili da reperire e a una preparazione abbastanza immediata. Il nome lo deve, leggenda narra, agli sbirri austriaci che negli anni del Regno Lombardo-Veneto (ma c’è chi fa risalire i fatti al periodo precedente, quello dell’invasione napoleonica), durante le notti di sorveglianza, rubavano i polli nelle varie fattorie che incontravano per strada. Da quel momento i contadini, supponendo che il risotto preparato con il pollo avrebbe certamente incontrato il favore di quella categoria non proprio ben vista, vi dedicarono il nome. Si prosegue con vitella in porchetta e come dolci gli zaletti di polenta. Il costo della cena è di € 35 a persona ed è richiesta prenotazione entro 18 settembre.

Una giornata guidata da appassionati di storia di tutte le età, compresi gli storici del Baco, in mezzo a baionette, spade non cedute e cannoni di un’epoca ormai lontana.

Maggiori informazioni sull’evento sono rintracciabili sulla pagina dedicata presente sul sito della Proloco di Sona.

Il Baco da Seta è media partner ufficiale dell’evento. Con un prossimo articolo presenteremo le associazioni che partecipano all’evento.

Maddalena Marchi

About Maddalena Marchi

Nata il 15 Giugno 1999 a Verona e residente a Lugagnano. Diplomata al liceo scientifico G. Fracastoro, studia Medicina e Chirurgia per l'Università di Verona. Una piccola sognatrice che vive tra la musica e i vecchi film. Collabora con Il Baco da Seta dal maggio 2017

Related posts