Sona: L’Istituto Comprensivo organizza un incontro per la prevenzione al bullismo e al cyberbullismo

Stasera lunedì 19 febbraio, alle 18.15, presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Virgilio di Sona, si tiene un incontro di spessore rivolto a tutti e, principalmente, a genitori, studenti e docenti.

La relatrice della serata è la Senatrice della Repubblica professoressa Elena Ferrara, firmataria della legge 71/2017 per la prevenzione ed il contrasto al cyberbullismo. La presenza della Senatrice è molto importante, non solo perché con il suo impegno e la sua esperienza ci ricorda quando il tema del cyberbullismo sia sempre più attuale, ma darà l’opportunità di discutere di strategie e azioni concrete per contrastare questo fenomeno che spaventa sempre più i genitori e i loro figli.

Un incontro da non perdere quindi quello organizzato dall’Istituto Comprensivo di Sona e supportato dalla dirigente Sabrina Di Lauro, incontro che rientra in un più ampio progetto di prevenzione al bullismo e al cyberbullismo messo in atto dall’istituto stesso.

Si tratta di un’iniziativa di grande importanza sociale, che mira a sensibilizzare un vasto pubblico con la speranza che una maggiore informazioni porti anche ad una maggiore coscienza e consapevolezza. Purtroppo il bullismo e il cyberbullismo rappresentano una vera e propria piaga sociale che può avere gravi conseguenze sul benessere di giovani ed adulti, perché qui l’età c’entra relativamente.

L’incontro di questa sera sarà quindi un’opportunità preziosa per confrontarsi, scambiare idee e ricevere informazioni utili su come affrontare e prevenire questa tematica, è un’occasione importante non solo per comprendere, ma anche per capire come comportarsi per aiutare se stessi e gli altri.

Elisa Oliosi
Nasce il 28 febbraio 1985 e risiede a San Giorgio in Salici da sempre. Si è laureata in Lingua e Letteratura Moderna e Contemporanea per poter insegnare: ciò che ha sempre sognato. Ora insegna Letteratura e Storia presso l'Istituto Tecnico di Bussolengo. E' sposata con Carlo, un collega di università, e ha due bambini.