Sona: Il Comune prosegue i lavori di efficientamento dell’illuminazione stradale con 140 nuovi punti luce

In questi giorni sono iniziati i lavori di efficientamento energetico di ulteriori 140 punti luce stradali presenti nel Comune di Sona che, entro fine febbraio, saranno riqualificati con nuove sorgenti a LED e corpi lampada dotati di sistemi automatici per la riduzione del flusso luminoso in assenza di macchine, biciclette o pedoni.

L’investimento previsto, pari a 90mila euro, è interamente finanziato con risorse PNRR e gli interventi rispetteranno le tempistiche annunciate, nel settembre scorso, dall’Amministrazione che prosegue nelle azioni programmate per l’efficientamento energetico degli impianti di pubblica illuminazione stradale

Come ha dichiarato l’assessore alle manutenzioni e all’urbanistica, Maurizio Moletta: “Il risparmio energetico auspicato sarà pari a circa l’80%, con un consumo post riqualificazione di circa 20 MWh/anno a fronte degli attuali 100 MWh/anno”.

Per garantire l’esecuzione in sicurezza dei lavori alla pubblica illuminazione è già stata emanata un’ordinanza dal comandante della Polizia Locale, Roberto Mori, che impone il senso unico alternato in un tratto di 200 metri compresi tra i civici 1 e 5 di via Bussolengo, a Lugagnano di Sona, dalle ore 8 alle ore 18 del periodo compreso tra tra oggi e il 16 febbraio, e comunque sino al termine dei lavori che dovessero protrarsi per cause di forza maggiore.

Oltre alla citata via Bussolengo, le vie interessate dai lavori in questione sono: via Canova a Lugagnano, via Fusara, via Mangano, via Rainera e via Molina a Sona, via Piave, via Isonzo, via Castagnaro e via Montepaul a Palazzolo, via Lugo, via Belvedere, via Palladio, via San Rocco e via E. Brunelli a San Giorgio in Salici.

Al termine di questi interventi, saranno complessivamente 750 i punti luce riqualificati a led nel territorio comunale, a partire dal 2020, come spiega il sindaco del Comune di Sona, Gianfranco Dalla Valentina: “L’obiettivo primario è la sicurezza dei nostri cittadini, alla quale contribuisce anche una migliore visibilità stradale e illuminazione dei quartieri; poi, altrettanto impellente per l’ente, è la necessità di abbattere le spese energetiche ed i costi di gestione del patrimonio pubblico. Gli investimenti di riqualificazione energetica dell’illuminazione pubblica sono stati sinora finanziati per oltre il 60% da contributi dello Stato e risorse PNRR“.

Alessandro Ceradini
Nato nel 1980 residente al Basson da generazioni, ragionerie diplomato all’Istituto Tecnico Commerciale Anton Maria Lorgna. Lavora al Consorzio di Bonifica Veronese da quasi vent’anni. Adora la compagnia, la buona cucina, viaggiare e passare del tempo con i suoi cani. Oltre a scrivere, grazie alle patenti conseguite, realizza video ed immagini con l’uso di droni.