Sona e altri cinque Comuni: Un ufficio unico per affidare commesse pubbliche. Nel segno del risparmio

Un incontro importante quello che si è tenuto a Valeggio tra i rappresentati dei Comuni di Sona, Bardolino, Castelnuovo del Garda, Sommacampagna e Povegliano.

Motivo è stata la firma della convenzione che modifica profondamente il sistema di affidamento di commesse pubbliche da parte dei Comuni firmatari. Viene infatti creata una Centrale unificata di committenza, che ha appunto come scopo quello del miglioramento della qualità dei servizi attraverso l’accentramento della gestione delle gare d’appalto e la condivisione e valorizzazione delle capacità professionali delle varie strutture.

La Centrale unificata vedrà come sede proprio il Municipio di Valeggio, avrà per ora una durata triennale e verrà utilizzata per provvedere agli affidamenti in economia, mediante cottimo fiduciario, di importi da 40 mila euro a 200 mila euro.

Importante sottolineare che questo nuovo ufficio unificato non creerà costi ulteriori per i bilanci dei sei Comuni coinvolti e, al contrario, permetterà una razionalizzazione e riduzione delle spese di gara e di affidamento.

Si tratta sicuramente di un’iniziativa importante, che va nel segno di una doverosa spending review e che coglie in pieno lo spirito delle nuove norme nazionali che puntano proprio sull’implementazione di situazioni di collaborazione tra gli enti territoriali, in maniera da ottimizzare l’uso del personale, aumentare l’efficienza e ridurre le spese fisse.

.