Sona: Da lunedì al via i lavori per abbattere le barriere architettoniche nel cimitero di Lugagnano

Nei prossimi quindici giorni la visita al cimitero comunale di Lugagnano sarà resa più facilmente praticabile e sicura per le persone con ridotta o impedita capacità motoria e per gli anziani.

Il Comune di Sona, dopo aver impegnato a dicembre 2023 l’importo complessivo per i lavori pari a 17.295,89 euro, iva compresa, ha affidato la realizzazione all’impresa Givani Srl che li eseguirà nel periodo compreso tra lunedì 4 e venerdì 15 marzo.

Nello specifico, verrà realizzata una pavimentazione in cemento stampato di colore beige, della larghezza di tre metri, che collegherà l’accesso principale al cimitero sino alla chiesetta posta frontalmente allo stesso.

Come anticipato dal sindaco del Comune di Sona, Gianfranco Dalla Valentina: “Restare a stretto contatto con i nostri concittadini e ascoltare le loro esigenze, ci conferma quanto avevamo, a più riprese, dichiarato: non solo grandi opere ma tanti piccoli interventi che migliorano sensibilmente alcune situazioni che hanno un grande impatto sul vivere quotidiano della nostra Comunità. E la messa in sicurezza e il miglioramento della fruibilità degli spazi pubblici, a vario livello, è una delle priorità di questa amministrazione”.

Successivi interventi, verranno realizzati con la stessa modalità in altre aree del cimitero di Lugagnano così come nel cimitero del Capoluogoil cui ampliamento è ancora bloccato per difficoltà con la ditta che si era aggiudicata la gara – e delle altre frazioni per eliminare le barriere architettoniche presenti.

Nell’epoca in cui vennero costruiti questi cimiteri, c’era infatti la consuetudine costruttiva di utilizzare il ghiaino, che si è rivelato essere poco agevole per anziani e persone che si avvalgono di carrozzine o altri supporti alla deambulazione e non si prevedevano marciapiedi.

Come spiega l’assessore ai servizi cimiteriali Roberto Merzi: “Rispetto al passato oggi c’è una nuova, giusta, sensibilità che ci impone di affrontare il problema rappresentato dalle barriere architettoniche nei luoghi pubblici. Questo intervento è solo il primo: intendiamo creare percorsi accessibili nei cimiteri di tutte le frazioni. Ne eseguiremo subito un altro nel cimitero di Sona, all’interno del progetto di recupero della Chiesetta di San Salvatore. Ovviamente non sarà possibile raggiungere ogni singola tomba, ma l’obiettivo è di consentire a tutte e tutti di avvicinarsi in sicurezza, attraverso percorsi principali“.

L’ingresso principale del cimitero di Lugagnano e l’area ad ovest del nuovo percorso, compresa la chiesetta, saranno chiusi al pubblico per l’intera durata dei lavori che, compatibilmente alle condizioni meteorologiche, potrebbero richiedere un tempo inferiore a quanto cautelativamente segnalato, ovvero da lunedì 4 a venerdì 15 marzo. L’accesso al cimitero sarà comunque garantito dai due ingressi laterali.

Alessandro Ceradini
Nato nel 1980 residente al Basson da generazioni, ragionerie diplomato all’Istituto Tecnico Commerciale Anton Maria Lorgna. Lavora al Consorzio di Bonifica Veronese da quasi vent’anni. Adora la compagnia, la buona cucina, viaggiare e passare del tempo con i suoi cani. Oltre a scrivere, grazie alle patenti conseguite, realizza video ed immagini con l’uso di droni.