Sona: assemblea per i diritti dei disabili. Firmata anche una petizione

Qualche giorno fa si è tenuta in Sala Consiliare a Sona l’assemblea pubblica per informare e sensibilizzare i cittadini sui problemi derivanti alle persone disabili dal taglio dei servizi.

 

Sono intervenuti il Vicesindaco Simone Caltagirone, la rappresentante dei genitori dei disabili dei Centri Diurni (CEOD) Maria Luisa Danese, il rappresentante della FISH del Veneto (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) Flavio Savoldi e il presidente del GALM provinciale (Gruppo Animazione Lesionati Midollari), Gabriele De Rossi. Tutti i cittadini dovrebbero essere interessati poiché, con i debiti scongiuri, tutti possono essere  candidati a diventare disabili: basta un incidente, una malattia, la vecchiaia.

 

Il Comune di Sona ha concesso il patrocinio ed era ben rappresentato anche dagli Assessori Luigi Forante, Antonella Dal Forno e Gianmichele Bianco e i Consiglieri Elena Catalano, Tatiana Bonetti e  Lara Castioni. Anche il Comune di Bussolengo ha partecipato con  l’Assessore Stefania Ridolfi.

 

Sono state raccolte inoltre le firme per una petizione da  inviare alla Regione Veneto per chiedere il mantenimento degli attuali servizi. Sul prossimo Baco in edicola proponiamo un’ampia intervista sul tema dei tagli ai servizi ai disabili a Maria Luisa Danese e Gabriele De Rossi.