Sona: al giovane jazzista Zeno Merlini la borsa di studio “Severino Ridolfi” edizione 2019

Domenica 17 febbraio, in sala del Consiglio a Sona, è stata assegnata al giovane sassofonista jazz Zeno Merlini, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sona la borsa di studio “Severino Ridolfi” per meriti musicali.

Ricordiamo che il contributo, ideato alla fine degli anni ’90 dall’allora Sindaco Raffaele Tomelleri, intende premiare giovani musicisti che si impegnano a studiare e a diffondere la musica

“La borsa di studio per meriti musicali, quest’anno andata a Zeno Merlini, sassofonista jazz che sta studiando a Trento al conservatorio, non è solo per far crescere la cultura della musica – spiega il Vicesindaco e Assessore alla Cultura Gianmichele Bianco –. È anche, e soprattutto, perché la musica è un canale che colpisce le emozioni, ci fa sentire tristi, ci fa sentire carichi, ci fa sentire allegri. Quindi il ruolo del musicista è un ruolo importante non solo culturale, ma anche per il nostro benessere. È questo che secondo me un amministratore deve fare: dare il maggior benessere possibile ai propri cittadini e che stiano bene. Questa borsa di studio va in quella direzione”.

Severino Ridolfi nacque nel 1903, diresse la banda di Sona dal 1931 al 1971 e il coro fino all’età di 90 anni. Morì nel 1998. Nel febbraio del 2017 a Sona è stata inaugurata una via a suo nome.

Nella foto il fratello di Zeno, impossibilitato a partecipare, che ritira il premio dal Vicesindaco Bianco e dal Presidente della Banda di Sona Benedetti.