Sommacampagna è il primo Comune Veneto ad ottenere il parere favorevole della Corte dei conti alla costituzione della comunità energetica

Il Comune di Sommacampagna è il primo in Veneto ad ottenere il parere favorevole della Sezione Regionale della Corte dei conti alla costituzione formale ed operativa della Comunità Energetica Rinnovabile.

Si tratta di un percorso iniziato due anni fa, quello dell’amministrazione, con la delibera di giunta n. 180/2022 che ha approvato uno specifico atto di indirizzo per la creazione della Comunità Energetica del Comune di Sommacampagna e, ad agosto 2023, con la pubblicazione del bando pubblico per una prima raccolta di manifestazioni di interesse da parte di cittadini e aziende del territorio, con i loro specifici fabbisogni energetici e/o capacità produttive, che ha permesso di verificare le effettive disponibilità di impianti e superfici usufruibili per redigere lo studio di fattibilità tecnico-economica della Comunità Energetica.

Nell’ottobre 2023 si è svolto un incontro pubblico in sala Consiliare per illustrare alla cittadinanza il funzionamento della CER e i benefici ambientali, sociale ed economici per il comune e per la popolazione, mentre a dicembre c’è stato l’atto deliberativo a procedere del Consiglio Comunale.

Sino al recente parere favorevole della Corte dei conti all’acquisizione da parte del Comune di Sommacampagna delle quote della Soc. Coop. Benefit Part-Energy, passaggio indispensabile affinché la CER entri nella fase operativa, come ha spiegato il sindaco Fabrizio Bertolaso: “Nelle prossime settimane sottoscriveremo l’acquisizione della quota societaria di Part-Energy, dopo di che la Comunità Energetica potrà iniziare con la gestione amministrativa degli utenti, il monitoraggio dei flussi energetici e la rendicontazione al GSE che determinerà le successive contribuzioni. Siamo soddisfatti per le numerose adesioni già in fase iniziale, ma ricordo che aderire è sempre possibile e che non costa nulla”.

Nella risposta della Corte dei conti, si legge “Gli obiettivi di cui sopra confermano la storica attenzione e sensibilità del Comune di Sommacampagna verso la tematica socio-economica ed ambientale per un territorio caratterizzato da alti valori ambientali (zona collinare di Custoza, Valle del Tione…), ma anche dalla presenza di importanti infrastrutture ed insediamenti aziendali che contraddistinguono una imprenditorialità locale molto attiva, provvedendo allo stesso tempo a tutelare le fasce sociali più deboli ed energicamente più povere”.

I benefici per privati e aziende che si uniscono nella CER per produrre, distribuire e consumare energie rinnovabili, sono tangibili e si traducono in incentivi erogati dal GSE che permettono ai cittadini di abbassare gli importi in bolletta, alla Pubblica Amministrazione di ridurre i propri costi energetici, così come alle aziende locali che, inoltre, ottengono un maggior incentivo alla realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici, attualmente non più incentivati da Conto Energia o altri fondi di co-finanziamento

Un risultato di squadra, come ha dichiarato l’assessore all’ecologia, Marco Montresor:Siamo molto orgogliosi di questo traguardo, passo fondamentale verso una reale transizione energetica di comunità. Auspichiamo che in tanti altri cittadini e imprese aderiscano, perché più saremo, meglio funzionerà e renderà la Comunità Energetica. Ringrazio l’Ing. Luca Lonardi, responsabile dell’area Ecologia-Ambiente del nostro comune per aver seguito l’iter, il Segretario Tommaso D’Acunzo per il puntuale supporto e il nostro concittadino esperto in energie rinnovabili Gianni Turrini.

L’amministrazione organizza due ulteriori incontri pubblici sul tema della Comunità Energetica: uno dedicato al mondo agricolo, mercoledì 10 aprile alle ore 20.30 presso la Sala Consiliare del Municipio di Sommacampagna, l’altro rivolto alla cittadinanza a Caselle, giovedì 11 aprile alle ore 20.30 nella sala dell’Auditorium “Mirella Urbani”.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews