Sicurezza alla scuola di Sona

Ascolta questo articolo

Mezzogiorno: nelle aule della scuola media “Virgilio” di Sona scatta l’allarme. I corridoi si riempiono della corsa ordinata di 270 ragazzini che, in coda ai docenti, si muovono verso le vie di fuga dell’edificio. In un minuto e 20 secondi, sono tutti fuori. La prova di evacuazione si è svolta in maniera brillante.

 

È successo sabato mattina scorso, davanti agli occhi dei volontari dell’associazione onlus Emergency Flying Doctors Service e del Reparto Volo Emergenze della Protezione civile, che hanno monitorato il risultato pratico del corso sulla sicurezza organizzato nell’istituto comprensivo di Sona.

 

La formazione, interamente sovvenzionata dalla onlus e rivolta a tutto il personale della scuola, è stata divisa in due parti: la prima riguardava l’apprendimento delle nozioni di Blsd (Basic life support defibrillation) per l’intervento in caso di emergenza; la seconda riguardava invece l’approfondimento delle modalità di evacuazione previste nei piani delle strutture scolastiche.

 

Sabato, nell’aula magna delle medie, si è tenuta la cerimonia conclusiva, con la consegna degli attestati.

 

Per l’amministrazione c’erano il sindaco Gualtiero Mazzi e l’assessore alle scuole Meri Pinotti. Presenti anche il dirigente scolastico Marco Squarzoni, la presidente del Consiglio di istituto Antonella Dal Forno e il presidente del Comitato genitori Simone Caltagirone. Durante la cerimonia, seguita anche dagli alunni di alcune classi, non sono mancati spunti di profonda riflessione.

 

Emergency Flying Doctors Service, a conclusione dell’esperienza formativa, ha donato un defibrillatore semiautomatico ad ognuno dei cinque plessi scolastici che afferiscono all’istituto comprensivo di Sona.

 

Sul Baco di febbraio, i nostri lettori potranno trovare ulteriori dettagli su questa importante iniziativa, oltre che le foto della cerimonia di sabato. Nella foto l’Assessore Pinotti con presidente e vicepresidente di Emrgency Flying Doctors Service.