Pubblico delle grandi occasioni a Palazzolo per la Coppa Verona di pallavolo

Dopo cinque anni, il palazzetto dello sport di Palazzolo è tornato a ospitare le finali della Coppa Verona di pallavolo.

L’evento, tenutosi domenica 19 febbraio, è stato organizzato dalla società sportiva della frazione ASD Volley Palazzolo, grazie alla rinnovata fiducia della Fipav Verona.

A trionfare nella finale maschile è stata la Dual Volley, che ha battuto 3 a 0 la UST-Unione Sportiva Tregnago ASD. La finale femminile ha invece visto salire sul primo gradino del podio la Intrepida Volley ASD, che ha avuto la meglio sulla AlfaVolley Sanguinetto, al termine di una partita finita anche in questo caso con il punteggio di 3 a 0.

Le finali sono state giocate davanti a un palazzetto gremito di spettatori. Il pubblico ha sostenuto le proprie squadre fino alla fine con un tifo corretto. Presenti all’evento il sindaco di Sona Gianluigi Mazzi e l’assessore allo sport Gianfranco Dalla Valentina, che hanno premiato le prime classificate.

Anche lo staff di Palazzolo, con la presidente Barbara Bonfichi in testa, è stato premiato per l’organizzazione dell’evento: a conferire il riconoscimento sono stati Stefano Bianchini, presidente della Fipav Verona, e Federico Ceschi, commissario della Commissione gare della Fipav Verona. Premiata anche la terna arbitrale.

Le foto del servizio sono di Marco Bonfichi.

La premiazione dello staff organizzazione del Palazzolo, con al centro il presidente del Palazzolo Barbara Bonfichi.
Sindaco Mazzi e assessore Dalla Valentina consegnano la coppa al capitano della squadra vincitrice della finale maschile Dual Volley Caselle.
Sindaco Mazzi e assessore Dalla Valentina consegnano la coppa al Capitano della squadra vincitrice della finale femminile Intrepida Volley ASD.
Massimo Giacomelli
Nato nel 1967, vivo da sempre a Palazzolo con moglie e 2 figli ormai proiettati nel mondo dei grandi. Sono appassionato di storia, di tutti gli sport, (qualcuno provo a praticarlo a livello amatoriale) e con parecchio trasporto ed un po' di nostalgia ascolto sempre volentieri la musica degli anni Ottanta. Dopo gli studi all’istituto tecnico commerciale ho scelto la strada imprenditoriale ed ora sono impegnato nel settore immobiliare; negli anni scorsi la mia collaborazione col Baco da Seta era piuttosto saltuaria; a partire dal 2019 però sta diventando sempre più intrigante.