Si apre la corsa al 5 per mille 2015. E le associazioni di Sona sono pronte

Giovedì 26 marzo, l’Agenzia delle Entrate con la circolare 13/E ha aperto il canale telematico per presentare le domande di iscrizione. Ultima data utile giovedì 7 maggio. Si ricorda che possono richiedere l’iscrizione gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche.

La circolare chiarisce alla pagina 7 cosa si intende per enti del volontariato. In sintesi sono: Onlus, Enti ecclesiastici, associazioni di Promozione Sociale, Organizzazioni di volontariato, Organizzazioni non governative, Cooperative sociali, Associazioni e fondazioni di diritto privato, iscritte nel registro delle persone giuridiche.

Il 14 maggio poi l’Agenzia delle Entrate pubblicherà l’elenco degli iscritti al beneficio. Entro il 20 maggio si dovrà presentare istanza per correggere eventuali errori di iscrizione ed il 25 maggio l’Agenzia delle Entrate pubblicherà l’elenco aggiornato degli iscritti al beneficio.

Poi entro il 30 giugno dovrà essere trasmessa la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, attestante il possesso dei requisiti che danno diritto al contributo, con allegata copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del rappresentante legale che sottoscrive la domanda di iscrizione.

Infine il 30 settembre sarà il termine ultimo per l’eventuale regolarizzazione della domanda di iscrizione e/o delle successive integrazioni documentali. Di fatto, salvo errori, le scadenze da ricordare sono il 7 maggio ed il 30 giugno.

E la comunità di Sona è pronta per questa nuova campagna? A giudicare dalla raccolta delle associazioni del territorio e dai dati forniti dall’ufficio tributi del Comune di Sona, il sistema di raccolta funziona, ma si può fare di più.

La raccolta realizzata con la dichiarazione redditi 2012 (l’ultima di cui sono disponibili dati) è di circa 50.000 euro. Da questo conteggio sono chiaramente escluse le destinazioni ad enti ed associazioni che non hanno sede nel nostro territorio che si suppone non siano poche.

Secondo i dati della ragioneria, il gettito IRPEF del 2012 è stato di circa 46 milioni di euro. Questo significa che la quota corrispondente del 5xmille è di circa 230.000 euro. Da qui si capisce che di più si può fare.

Ed è per questo che quest’anno, ben sette realtà hanno scelto di condividere la campagna di promozione realizzando un depliant (SCARICALO QUI) che le promuove la raccolta del 5xmille e presenta le finalità per le quali loro destineranno questi contributi.

Le sette realtà sono: Ass. Cav. Romani Onlus, S.O.S. Sona, Pro Loco Sona, Coop. Sociale L’Infanzia, ANTS Onlus, Circolo Noi Palazzolo, Fondazione Dal Corso.

Una iniziativa lodevole e che rende sempre più evidente una volontà di fare rete tra associazioni del territorio, al fine di raggiungere assieme gli obiettivi sociali che ogni realtà si pone.

Un invito a tutti quindi a porre nell’apposito spazio della propria dichiarazione dei redditi, il codice fiscale di una realtà del nostro territorio per rendere ancora più visibile il proprio contributo.

Chiaramente resta degna di valore anche la destinazione ed enti ed associazioni benemerite di livello extracomunale che tanto bene fanno per tutti. L’importante è utilizzare questa opportunità. Se poi la scelta è per il nostro territorio, meglio ancora!

Articolo precedenteTentata alla Valle di Sona la truffa dello specchietto
Articolo successivoFino ad ottobre ecocentri aperti anche la domenica
Enrico Olioso
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.