“Senso”, stasera si celebra il capolavoro di Visconti ambientato anche a Sona

Una serata per celebrare i sessant’anni di «Senso», capolavoro di Luchino Visconti.  Stasera, a Sona, si apre la rassegna «Amore e guerra» promossa dall’associazione Crea Custoza per ricordare il film che immortalò alcuni dei più suggestivi scorci paesaggistici del territorio delle colline Moreniche.

 

Fra i luoghi scelti da Visconti ce ne furono alcuni particolarmente cari ai sonesi. Fra questi, vanno segnalati la cascina Pernisa di San Giorgio in Salici e il viale di Guastalla, fra Sona e Sommacampagna.

 

La scenografia di «Senso», tratta dall’omonimo racconto di Camillo Boito, è ambientata all’epoca della terza guerra d’indipendenza. La trama è un intreccio di storia e passioni. La contessa Livia Serpieri (Aida Valli), sostenitrice della causa italiana, si innamora del tenente austriaco Franz Mahler (Farley Granger).

 

Mahler ha bisogno di soldi per corrompere un medico e farsi esonerare dal servizio militare e la contessa, accecata dall’amore, consegna al suo amante il denaro affidatole dai patrioti italiani. Ottenuto ciò che voleva, il tenente sparisce. La donna poi lo ritrova ubriaco e in compagnia di una prostituta. A questo punto, la rabbia e la delusione spingono la contessa a denunciare agli austriaci l’inganno di Mahler. Il tenente viene fucilato e lei impazzisce per il dolore. La rassegna organizzata per ricordare il sessantennale del film ha il patrocinio dei Comuni di Sommcampagna, Sona e Valeggio.

 

Il primo appuntamento è stasera, alle 20.30, nella sala consiliare di Sona. Durante la conferenza, la scrittrice veronese Elena Pigozzi presenterà il suo libro «1953: Uragano d’estate».  Insieme a «Custoza», «Uragano d’estate» era stato pensato come uno dei possibili titoli del film. Il libro di Elena Pigozzi (Marsilio, 2009) è ambientato nei luoghi in cui fu girato il film e ricostruisce in chiave romanzesca il «backstage» del capolavoro viscontiano.

 

L’appuntamento di stasera si associa ad altri organizzati nei prossimi giorni nei paesi limitrofi.