Sei gennaio: tornano l’Epifania e la Befana a Lugagnano, Palazzolo, San Giorgio e Sona. Ecco il programma

E’ iniziato il nuovo anno e come da tradizione che si perde nel tempo tornano anche sul nostro territorio con il 6 gennaio i riti dell’Epifania, che si intrecciano con i tanti festeggiamenti per la befana.

Questo il programma, paese per paese.

A Sona alle 15.30 si tiene la benedizione dei bambini con il bacio all’immagine di Gesù Bambino. Dalle 16.30 alle 18 nel salone parrocchiale incontro per le adozioni a distanza. Alle ore 17 sotto gli archetti gara dei cotechini a cura dell’Avis. Alle ore 18.30 Santa Messa animata dalle corali dell’Associazione veronese Schole Cantorum e benedizione e accensione del falò dell’Epifania in piazza della Vittoria preparato dagli agricoltori. Alle 19.30 Risotto per tutti finchè brusa la vecia.

A San Giorgio in Salici dalle 19 presso il campo sportivo si brucia il brujel. Per tutti coloro che interverranno le associazione del paese NOI, Campanari, Fanti e Alpini offrono cioccolata calda, the, vin brulè e pandoro.

A Lugagnano alle 9.30 messa con il presepe vivente, alle 14.30 presso il salone parrocchiale premiazione del Concorso Presepe in Famiglia. Dalle 19, con partenza dalla rotonda di Via Salazzari, sfilata dell’Epifania, tutti sono invitati a partecipare con abbigliamento contadino, animali, attrezzi. Arrivo nel campo parrocchiale dove si brucia il grande brujel. Al termine cioccolata calda e vin brulè per tutti. Nella foto sopra alcuni personaggi della sfilata dello scorso anno.

Nutrito il programma anche a Palazzolo. Per l’Epifania si tiene in parrocchia la Giornata Missionaria dei ragazzi e per la loro Messa delle 10.30, c’è l’arrivo dei Re Magi. Alle ore 15 la preghiera e Benedizione dei bambini con il bacio di Gesù Bambino. Alle 15.30 in sala NOI estrazione a premi. Alle 17 si termina con il grande falò dell’Epifania al parcheggio dietro la canonica, con pandoro, vin brulè, the, cioccolata calda, preparati dai bravi Alpini.